‘Ndrangheta, Klaus Davi: “la Rai potrebbe distruggere le mafie”

klaus daviIn concomitanza del viaggio di Klaus Davi in Calabria di questi giorni, il massmediologo ha reso alcune dichiarazioni al quotidiano on-line Affari Italiani: “La Rai potrebbe dare un contributo determinante per sconfiggere i mafiosi. Stanarli e ritrarli in tutta la loro pochezza è possibile. Non faccio altro che ripetere la lezione di Giuseppe Marrazzo, storico giornalista del servizio pubblico”. Davi ha inoltre sottolineato come “la prima azienda culturale del Paese potrebbe dedicare più attenzione al tema, attraverso fiction specifiche e creando un pool di giornalisti specializzati attingendo da un bacino di straordinari professionisti”. Davi ha anche criticato il tiepido interesse del PD sul tema ‘Ndrangheta: “tranne le eccezioni di Marco Minniti, Marco Di Lello, Stefano Esposito e Giovanni Legnini, ho trovato un’accoglienza fredda e di maniera. Ma non sono interessato all’antimafia da salotto. L’unico modo per combattere la bestia è guardarla in faccia”. Proprio in queste ore, a confortare l’operato di Davi, è giunto un messaggio di Luca Palamara, membro togato del CSM nonché già Presidente dell’ANM: “le sono vicino per il grande impegno sulla nostra Calabria”.