Navi traghetto a Reggio Calabria: la soddisfazione di Musolino (Ncs Villa S.G.)

traghetto-stretto-scirocco-300x200“Nei giorni scorsi, come riportato dai mass media locali, la Caronte&Tourist S.p.A. e la Diano S.p.A. hanno presentato al Ministero dell’Ambiente un’istanza per l’avvio della procedura di V.I.A. (Valutazione di Impatto Ambientale) per il progetto di un molo d’attracco per navi traghetto a Reggio Calabria, in località Pentimele, funzionale al collegamento con Messina (Tremestieri). A tal proposito, il movimento Villese Noi con Salvini (NCS), esprime profonda soddisfazione e pieno sostegno per un progetto che va nella direzione di risolvere l’annosa questione della congestione del traffico e delle conseguenti ripercussioni negative sulla sicurezza e la mobilità dei cittadini di Villa San Giovanni. Se da un lato, siamo ben lieti per un progetto, che va nella direzione di evitare il congestionamento del nodo di Villa San Giovanni, dall’altro auspichiamo che non si penalizzi Reggio Calabria e si tenga conto delle criticità in quanto, il nuovo terminal portuale di Reggio Calabria, ricade in un’area densamente abitata e a ridosso del centro urbano. In attesa che questo progetto vada in porto, è necessario che il problema della congestione del traffico, che attualmente riguarda Villa San Giovanni, ma che potrebbe a breve interessare anche Reggio Calabria, venga affrontato ed analizzato nella sua interezza, in tal senso, il movimento Villese NCS si rivolge al Sindaco Giuseppe Falcomatà, nonché Sindaco della Città Metropolitana di RC., affinché intervenga al più presto ed in sinergia con l’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Villa San Giovanni Antonio Messina, per sostenere dinanzi ai vertici del Governo Nazionale l’idea, sempre sostenuta dalle diverse Amministrazioni Villesi che si sono succedute, dell’indispensabile riconoscimento del finanziamento per la realizzazione del porto nella zona sud di Villa San Giovanni, ovvero a Bolano”, scrive in una nota Massimiliano Musolino, referente NCS Villa San Giovanni. “Sia il progetto di un molo d’attracco per navi traghetto a Reggio Calabria -prosegue- sia la realizzazione del porto nella zona sud di Villa San Giovanni, richiedono tempi lunghi più o meno lunghi di realizzazione, rappresenta dunque un’opportunità la mozione presentata nei mesi scorsi dal Consigliere Comunale di maggioranza Francesca Anastasia Porpiglia. Tale mozione contiene proposte attuabili in tempi brevi, quali l’istituzione di un tavolo tecnico tra i gestori dei trasporti nello Stretto, pubblici e privati, il Comune di Villa San Giovanni, nonché tutti gli altri soggetti istituzionali interessati si propone infatti di ottenere tariffe agevolate per il trasporto nello Stretto per i residenti, gli studenti – giovani, gli anziani e disabili. Pertanto, NCS chiede al Sindaco di Villa San Giovanni e a tutta l’Amministrazione Comunale, di intraprendere tutte le idonee iniziative, atte a rimediare i danni causati dall’attraversamento dei mezzi pesanti e nello stesso tempo di non vanificare lo sforzo del Consigliere Porpiglia e di cogliere l’opportunità della sua mozione, attraverso l’approvazione nel Consiglio Comunale, convocato per il 9 novembre. Per il movimento Villese NCS, la mozione del Consigliere Comunale Porpiglia costituisce una priorità e nei prossimi giorni, sarà sottoposta all’attenzione dei vertici nazionali”, conclude.