Messina: i lavoratori AMAM versano in un totale stato di agitazione

A Messina i lavoratori AMAM versano in un totale stato di agitazione

amamVista la totale assenza di relazioni sindacali seguite alla nostra richiesta di incontro del 03/11/2016 nella quale si lamentava: – la mancata erogazione del premio di risultato per l’anno 2016 (anno di riferimento 2015), così come già sottoscritto negli accordi aziendali in vigore; – le persistenti lacune nell’organigramma aziendale che, in alcuni reparti, non consentono la gestione delle attività lavorative secondo il normale orario di lavoro e quindi la necessità di giungere a quanto da tempo già richiesto da queste OO. SS, ossia alla definizione di una pianta organica concordata. Sentiti i lavoratori e la RSU in merito alle problematiche di cui sopra, queste OO. SS. Territoriali indicono lo stato di agitazione e, con la presente attivano la procedura di conciliazione e raffreddamento come previsto dalla legge 146/1990 e s.m.i. e dal CCNL di categoria (Gas Acqua) in tema di tutela del diritto di sciopero all’interno delle aziende che erogano servizi essenziali per i cittadini”, concludono Elio Giordano e Angelo Pensavalle per la RSU AMAM,  G. Foti e S. Trimboli C. Caruso per le OO. SS Territoriali FILCTEM-CGIL FEMCA-CISL UILTEC-UIL .