Messina: giovedì 17 saranno presentate le iniziative per la giornata mondiale del ricordo delle vittime della strada

Giovedì 17 novembre a Messina saranno presentate le iniziative per la Giornata Mondiale delle Vittime della Strada

incidenteGiovedì 17, alle ore 10, nel corso di una conferenza stampa che si svolgerà nella sala Ovale di palazzo Zanca, l’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada presenterà le iniziative per la ricorrenza della Giornata del Ricordo delle Vittime della Strada, che si celebra la terza domenica del mese di novembre. L’incontro, presieduto dalla presidente nazionale dell’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada, Giuseppa Cassaniti, e coordinato dalla giornalista, Letizia Lucca, prevede gli interventi delle istituzioni partecipanti e delle associazioni collaboranti. È aperta anche agli interventi dei cittadini. Tutti sono  invitati a partecipare per condividere e sostenere insieme il ricordo delle vittime che non può esaurirsi nella ricorrenza celebrativa di un giorno, ma deve tradursi in un impegno costante e sinergico delle realtà presenti sul territorio. L’obiettivo è trattare il problema delle stragi stradali, al fine di prevenirle e assicurare un adeguato soccorso. La Giornata del Ricordo, con il gratuito patrocinio del Comune di Messina, è caratterizzata da diverse iniziative sostenute da Croce Rossa Italiana con le circoscrizioni territoriali II, III, IV, V, VI del Comune di Messina, I.R.C.C.S. “Bonino Pulejo”, ACI Automobile Club Messina, Centro Artistico del Mediterraneo, Centro Turistico Giovanile Associazione Culturale Città di Messina, Comitato Cittadino “Cento messinesi per Messina2mila8”, Istituto San Domenico Savio e Azienda “Finalmente mamma”. Lo scorso 19 ottobre il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità l’ordine del giorno avente ad oggetto “Adesione alla campagna di istituzione della Giornata Nazionale delle Vittime della Strada. Istituzione tavolo permanente interforze e protocollo tra istituzioni per la prevenzione del fenomeno delle stragi stradali”.