Messina: ForumPa inserisce l’attività amministrativa dell’Ateneo nelle Best Practice

ForumPa inserisce l’attività amministrativa dell’Ateneo di Messina nelle Best Practice

universita-messina_4_3Sulla rivista “I cantieri digitali” del sito ForumPA, leader nel campo della Pubblica Amministrazione e su Procedamus, sito dedicato alla condivisione di metodi e strumenti per la gestione documentale delle Università e degli Enti di ricerca, è stato pubblicato, inserendolo nelle Best Practice, un articolo che illustra il percorso avviato dall’Università di Messina. “Tali risultati- si legge nell’articolo de “I cantieri digitali”-vanno ben oltre il mero adempimento normativo, ma costituiscono un vero e proprio strumento di programmazione strategica dell’Amministrazione di Ateneo”. L’Università di Messina, da marzo a luglio 2016, ha effettuato una ricognizione puntuale e completa di tutti i procedimenti amministrativi in carico all’Ateneo, che ha consentito di fotografare lo stato dell’arte di tutti i flussi procedimentali, attività propedeutica per la reingegnerizzazione dei processi e il miglioramento della qualità dei servizi. Il punto di partenza dell’attività, progettata dal dott. Salvatore Leonardi e dal dott. Giovanni Pirrotta dello Staff della Direzione generale, è stata la tabella dei procedimenti amministrativi/attività/affari, frutto del gruppo di lavoro PROCEDAMUS, di cui l’Ateneo è membro dal 2015. La ricognizione dei procedimenti, realizzata implementando in house un’infrastruttura applicativa che ha consentito di assolvere sia agli adeguamenti normativi che alle esigenze di carattere gestionale ed organizzativo dell’amministrazione, ha consentito la mappatura dei processi e costituirà il presupposto della Carta dei servizi di imminente pubblicazione. Siamo particolarmente soddisfatti di questo ulteriore riconoscimento in ambito nazionale delle attività poste in essere dalle nostre strutture amministrative e gestionali, – ha dichiarato il Direttore Generale Francesco De Domenico- e che sempre più si confermano modello da seguire nella pubblica amministrazione e nelle Università in particolare e ciò è reso possibile dall’impegno costante e dallo spirito di squadra che anima l’agire quotidiano di molti dipendenti della nostra Università, ai quali va il mio sentito ringraziamento.