Messina: entro mercoledì le adesioni al concorso ”Rete Natura 2000 e Biodiversità”

messina dall'alto fotoIl Comune di Messina – assessorato all’Ambiente e Nuovi Stili di Vita, in sinergia con l’Università degli Studi di Messina, Urbanlab Messina, Servizio per il Territorio di Messina, Life MIPP, Life CSMON, Life Whalesafe, Laboratorio InFEA Arpa Sicilia ST Messina, Lions Club Zona 7 Messina, Kiwanis Messina e Anisn Messina e con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, ha bandito il concorso “Rete Natura 2000 e Biodiversità a Messina” anche per le attività del Patto Territoriale 2016/2017 e per la Settimana Unesco di Educazione allo Sviluppo Sostenibile 2016. Il concorso è finalizzato alla promozione della cultura ambientale nella sua dimensione ecologica ed antropologica ed alla diffusione della conoscenza su Rete Natura 2000 che è il principale strumento della politica dell’Unione Europea per la conservazione della biodiversità. Si tratta di una rete ecologica diffusa su tutto il territorio dell’Unione, istituita ai sensi della Direttiva 92/43/CEE “Habitat” per garantire il mantenimento a lungo termine degli habitat naturali e delle specie di flora e fauna minacciate o rare a livello comunitario. La rete Natura 2000 è costituita dai Siti di Interesse Comunitario (SIC), identificati dagli Stati Membri secondo quanto stabilito dalla Direttiva Habitat, che vengono successivamente designati quali Zone Speciali di Conservazione (ZSC), e comprende anche le Zone di Protezione Speciale (ZPS) istituite ai sensi della Direttiva 2009/147/CE “Uccelli”, concernente la conservazione degli uccelli selvatici. Il concorso è rivolto agli studenti (classe o gruppo classe) che frequentano la scuola primaria (IV e V classi) e la scuola secondaria di primo e secondo grado delle istituzioni scolastiche localizzate nel territorio del Comune di Messina. Le classi o gruppi partecipanti dovranno creare degli elaborati inediti sotto forma di manifesti realizzati con qualsiasi tecnica o materiale ecologicamente compatibile nel formato 70×100 cm, utilizzando la forma di illustrazione, disegno, raccolta fotografica, slogan, collage, fumetto ed ogni altra tecnica che la creatività dei ragazzi suggerisca; prodotti multimediali quali filmati, presentazioni, esposizioni fotografiche o altro realizzati su DVD o su CD-Rom e corredati da una sintesi della durata massima di 5 minuti; segnalazioni mediante le APP MIPP e/o CSMON-LIFE. Gli obiettivi tematici per gli elaborati sono il bosco ed i suoi abitanti; le reti alimentari ed ecologiche; la vita nell’acqua: ambienti e organismi; dallo Stretto di Messina ai monti Peloritani: natura e biodiversità; avifauna dell’area di Capo Peloro; qualità ambientale e tutela degli habitat. Inoltre, nel periodo di svolgimento del concorso e su richiesta dei dirigenti scolastici, verranno programmati approfondimenti culturali e seminari, svolti da esperti e da istituzioni qualificate, su alcuni aspetti specifici inerenti le tematiche del bando. La partecipazione al concorso è libera e gratuita. E’ ammesso un solo elaborato per ciascuna classe/gruppo partecipante. Per ogni istituzione scolastica è previsto un numero massimo di elaborati che possono essere presentati e precisamente 3 per la scuola primaria; 3 per la scuola secondaria di primo grado e 6 per quella di secondo grado. Le adesioni al concorso dovranno pervenire entro mercoledì 30 novembre 2016, compilando e spedendo la scheda di adesione, allegata al bando, all’indirizzo email: protocollogenerale@comune.messina.it Gli istituti scolastici aderenti dovranno far pervenire gli elaborati, direttamente (dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 12) o tramite servizio postale, al Comune di Messina – assessorato Ambiente e Nuovi Stili di Vita c/o UrbanLab, Viale Boccetta Palacultura IV Piano – 98122. L’elaborato dovrà pervenire entro e non oltre venerdì 21 aprile 2017, accompagnato da una busta chiusa, sulla quale dovrà essere specificata la dicitura “Concorso Rete Natura 2000 e Biodiversità a Messina – non aprire”, che dovrà contenere la presentazione del lavoro svolto, la denominazione e l’indirizzo dell’istituto partecipante, la classe partecipante, il nome del dirigente scolastico e del docente referente. I plichi che perverranno oltre la scadenza prevista non verranno presi in considerazione. Tutto il materiale inviato non sarà restituito. La valutazione degli elaborati verrà effettuata da parte di una commissione esaminatrice, costituita dai referenti indicati dall’ente promotore e da quelli partner, sulla base dei criteri di rispondenza al tema del concorso ed al legame con il territorio di appartenenza (25 punti); originalità ed efficacia del messaggio divulgativo ed espositivo (25 punti); validità dell’impostazione scientifica e culturale (25 punti); tecniche e modalità adottate (25 punti). Le scelte della Commissione sono insindacabili ed inappellabili e prenderanno in considerazione le tre categorie corrispondenti agli ordini e gradi degli istituti partecipanti e la tipologia dell’elaborato. In caso di parità dei voti, prevarrà l’elaborato degli studenti appartenenti a classi gerarchicamente inferiori. Le scuole e gli studenti delle classi giudicate meritevoli riceveranno riconoscimenti offerti dalle istituzioni e dall’ente promotore e dai partner. A ciascuna scuola partecipante sarà conferito un attestato di partecipazione. Sarà inoltre organizzata una cerimonia di premiazione durante la Giornata Mondiale dell’Ambiente (5 giugno 2017) preceduta da una mostra in cui verranno esposti e/o proiettati gli elaborati più meritevoli e rappresentativi delle scuole partecipanti. La trasferta degli studenti, che sarà a carico degli istituti scolastici, è prevista al Palacultura “Antonello da Messina” di viale Boccetta. La partecipazione al concorso implica la piena accettazione del Regolamento. L’elaborato deve essere realizzato solo ed esclusivamente per il concorso. Pertanto, non sono ammessi elaborati che non rispettino i requisiti richiesti  o che abbiano partecipato ad altri concorsi. Gli elaborati saranno utilizzati dall’assessorato all’Ambiente e Nuovi Stili di Vita per la realizzazione delle attività previste dal concorso. Il dirigente scolastico autorizza l’assessorato all’Ambiente e Nuovi Stili di Vita a pubblicarli sul sito istituzionale del Comune di Messina, in eventuali ulteriori pubblicazioni ed in generale, in occasione di ogni attività di comunicazione ed educazione ambientale del Comune di Messina, sul territorio regionale, nazionale e internazionale, rinunciando a ogni diritto sugli elaborati, fatta salva la citazione dell’autore/i. La partecipazione manleva anche la divulgazione di foto e filmati degli studenti partecipanti sui social network. Il conferimento dei dati richiesti nella scheda di partecipazione ha natura obbligatoria e l’eventuale rifiuto comporta l’esclusione dal concorso. L’assessorato all’Ambiente e Nuovi Stili di Vita del Comune di Messina non può essere ritenuto responsabile dell’annullamento, posticipo o modifica delle attività relative al concorso determinate da circostanze impreviste, né può essere ritenuta responsabile per eventuali furti, smarrimenti, ritardi o danni relativi alla spedizione degli elaborati. Ai sensi del D.L. n. 196/2003 sulla tutela dei dati personali, è garantita la massima riservatezza dei dati pervenuti, la cui raccolta è effettuata esclusivamente ai fini inerenti il concorso. I partecipanti danno fin d’ora incondizionatamente consenso, ai sensi della Legge 675/96 sulla tutela della privacy, all’utilizzo dei dati personali per tutte le iniziative inerenti. Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’assessorato all’Ambiente e Nuovi Stili di Vita del Comune di Messina – Francesco Cancellieri,  referente Comunicazione ed Educazione Ambientale, telefono 090 772 2522, e-mail: francesco.cancellieri@comune.messina.it, o Loredana Raffa, referente della segreteria staff assessorato all’Ambiente e Nuovi Stili di Vita del Comune per ScuolAmbiente, telefono 090 772 2559, e-mail: loredana.raffa@comune.messina.it . L’assessore all’Ambiente, Daniele Ialacqua, ha invitato i dirigenti scolastici interessati al bando ad un incontro che si terrà giovedì 1 dicembre, alle ore 11, nella sede del suo assessorato a Palazzo Zanca, per delineare e illustrare i dettagli del concorso e concordare eventuali proposte operative per la migliore riuscita dell’iniziativa.