Messina: domenica 20 al Palacultura l’Orchestra da Camera “Ars Musica”

Domenica 20 al Palacultura di Messina ci sarà l’Orchestra da Camera “Ars Musica”

palacultura occupatoDomenica 20, alle ore 18, al Palacultura, nel cartellone della 96^ stagione concertistica della Filarmonica Laudamo, appuntamento con l’orchestra da camera «Ars musica» con Fabio Lisanti violino solista; Gianfranco Lisanti, Paolo Noschese, Cinzia Pierangelini, Giovanni Alibrandi, Carmela Romeo, Gabriella Anastasi, Concetta De Benedetto, Francesco Tusa, violini; Rosanna Pianotti, Maria Immacolata Praticò viole; Maurizio Salemi e Giuseppa Genziana D’Anna violoncelli; Carmine Daniele Lisanti contrabbasso; Giannalisa Arena clavicembalo. Le «Otto Stagioni Vivaldi-Piazzolla» è l’affascinante ed impegnativo programma che comprende Il Cimento dell’Armonia e dell’Invenzione opera 8 pubblicata da Vivaldi nel 1725, probabilmente il brano di musica classica oggi più conosciuto, e le Cuatro Estaciones Porteñas di Astor Piazzolla di oltre due secoli dopo, scritto dal più importante compositore argentino moderno. L’Orchestra da camera presenterà, per la Filarmonica Laudamo, l’arrangiamento realizzato nel 1998 da Leonid Desyatnikov per il violinista Gidon Kremer e la sua Kremerata Baltica. L’Ars Musica, costituita nel 1989, è composta quasi esclusivamente da musicisti messinesi dalla solida formazione conseguita in prestigiosi corsi di perfezionamento in orchestra, per musica da camera e solisti “Scuola di Musica di Fiesole, Ars Nova di Palermo, Lanciano”. Primo premio al Concorso Nazionale A.M.A. Calabria 1992, l’ensemble collabora stabilmente con il coro Polifonico G.P. Palestrina. Ha accompagnato solisti di fama internazionale quali Franco Maggio Ormezosky, Cristiano Rossi, Katia Ricciarelli, Marisa Tanzini, Ninì Giusto, Vincenzo Balzani e Vincenzo Mariozzi, in Italia e all’estero. Si avvale per la concertazione dell’opera del M° Maurizio Salemi. Giuseppe Fabio Lisanti è il primo violino, diplomato con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio “A. Corelli” di Messina nel ’91, completando la sua preparazione presso la Scuola di Musica di Fiesole e Ars Nova di Palermo. Svolge un’intensa attività concertistica in vari gruppi da camera, con l’Orchestra da Camera Fiorentina, l’Orchestra Philharmonia Mediterranea e come solista dell’Orchestra da Camera della Radio-Televisione Moldava. La sua attività gli ha conferito vari riconoscimenti tra cui il “Premio Internazionale Cartagine” nel 2002 in Tunisia, il “Premio alla Cultura 2011” a Messina e il “Riconoscimento G. Bruno 2014”. Prossimo appuntamento al Palacultura, domenica 27, alle 18, con il grande pianista americano Fred Hersch e giovedì 17, alla Sala Laudamo, alle 20, per Accordiacorde, con l’apprezzatissimo bassista Daniele Camarda in «SoundAct».