Messina: arriva la proposta di ordinanza per la regolamentazione degli orari dei locali con apparecchiature per il gioco d’azzardo

Arriva la proposta di ordinanza per la regolamentazione degli orari dei locali con apparecchiature per il gioco d’azzardo

gioco d'azzardoL’assessore con delega ai Nuovi Stili di Vita, Daniele Ialacqua, con una nota inviata al sindaco, Renato Accorinti; agli assessori comunali al Commercio, Guido Signorino, e ai Servizi Sociali, Nina Santisi; ed al segretario generale, Antonio Le Donne; sollecita l’emissione di una ordinanza per regolamentare gli orari dei locali nei quali è consentito il gioco. “Facendo seguito all’incontro dello scorso 29 agosto sul tema del gioco d’azzardo, promosso dallo scrivente – si legge nella nota dell’assessore Ialacqua – visto il riscontro positivo avuto, sia sugli organi d’informazione (locali, regionali e nazionali), sia da associazioni e semplici cittadini, in merito all’iniziativa assunta dal nostro Comune di proporre un’ordinanza per la regolamentazione degli orari dei locali che detengono apparecchiature per il gioco d’azzardo (sale gioco, sale bingo, tabacchini, ecc..), si ritiene quanto mai urgente concretizzare il percorso avviato sottoponendo alla firma del Sindaco il testo dell’ordinanza su tale argomento, traendo spunto da atti similari attivati in altre città ed in particolare a Napoli, Verona e Bergamo. L’importanza di varare al più presto tale provvedimento deriva anche dalla necessità di lanciare un segnale a sostegno dei Comuni che hanno già varato tali ordinanze e che oggi sono messi nel mirino, vedi il sindaco di Bergamo, da chi pretende addirittura un intervento della Corte dei Conti contro i Sindaci per presunto danno erariale. Una inaccettabile e grave pressione nei confronti dei Comuni per un provvedimento che trova conferma della sua efficacia proprio alla luce dei dati forniti, ovvero una riduzione degli introiti di chi gestisce giochi d’azzardo a seguito delle ordinanze restrittive quantificabili a livello nazionale in 2,5 miliardi di euro in un anno. Si allega pertanto alla presente la bozza di ordinanza che si ritiene si possa attuare anche a Messina e si  convoca per giovedì 17 novembre alle ore 9.30 presso l’assessorato all’Ambiente un incontro operativo per definire il testo finale dell’ordinanza da sottoporre all’attenzione ed alla firma del Sindaco. Si ritiene infine importante programmare una seduta di Giunta comunale relativamente al tema del gioco d’azzardo e verificare lo stato dell’arte del Regolamento Antimafia, al cui interno vi sono tra l’altro impegni quali la promozione del consumo critico applicato alla lotta al pizzo, che fanno parte della programmazione che si è dato l’assessorato con delega ai Nuovi Stili di Vita e che s’intende quanto prima concretizzare con iniziative specifiche”.