Messina: aperte le iscrizioni per il Master sulla gestione dei beni confiscati alla mafia

Taking noteAl via la seconda edizione del Master di II livello in “Amministrazione e Gestione dei patrimoni confiscati alla mafia”, organizzato dall’Ateneo in collaborazione con il Tribunale di Messina, la Procura della Repubblica di Messina, l’Ordine degli avvocati di Messina, l’Ordine dei Dottori commercialisti ed esperti contabili di Messina.
Le iscrizioni scadranno il 12 dicembre. Il Corso, diretto dal prof. Luigi Chiara, è promosso dal Dipartimento di Scienze Politiche e Giuridiche.
Si rinnova così l’impegno di Unime sul fronte della cultura della legalità e la sinergia con le istituzioni cittadine coinvolte nella lotta alla mafia e, in particolare, nelle procedure di gestione dei beni confiscati alla criminalità organizzata.
L’obiettivo del Master è quello di sviluppare una cultura della legalità fondata sulla consapevolezza delle patologie che la ormai larga diffusione delle “mafie” innerva entro il contesto politico­amministrativo ed economico e sociale. Verranno formate figure specializzate, oltre che nella repressione e prevenzione dei fenomeni di criminalità organizzata e della corruzione politico-amministrativa, soprattutto nella gestione dei patrimoni confiscati alla mafia. Tra l’altro, il Tribunale di Messina ha istituito, così come diversi altri Tribunali e Procure italiane, un albo di amministratori e i master universitari di II livello in materia costituiscono titolo per l’iscrizione.
In particolare il Master si rivolge a cinque specifiche categorie di utenti:
– ai giovani laureati soprattutto nei settori delle scienze politiche, giuridiche e economiche;
– agli amministratori e ai dipendenti degli Enti locali e delle altre amministrazioni pubbliche;
– agli operatori di pubblica sicurezza;
– agli operatori del volontariato e dell’associazionismo antimafia e anti usura;
– a tutte quelle figure professionali (come avvocati e commercialisti) che richiedono tanto strumenti di analisi critica e conoscenza dei fenomeni criminali e corruttivi, quanto conoscenze specialistiche di tipo normativo, consulenziale e amministrativo-contabile che li mettano in condizione di accedere alla gestione dei patrimoni confiscati alle organizzazioni mafiose.
Per accedere al Master è necessario avere conseguito una laurea magistrale o una laurea vecchio ordinamento. I posti complessivamente disponibili sono 60.

Per ulteriori info:  www.unime.it