Maxi controlli nel reggino [DETTAGLI]

carabinieriNella giornata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Melito di Porto Salvo (RC), diretti dal Capitano Gianluca Piccione, a conclusione servizio straordinario di controllo del territorio denominato “focus ‘ndrangheta”, disposto dal Comando Provinciale CC di Reggio Calabria, coadiuvati da unità del Nucleo Cinofili di Vibo Valentia, hanno eseguito controlli e perquisizioni personali e domiciliari nei confronti di pregiudicati inseriti nelle locali cosche di ‘ndrangheta. Nello specifico, il consuntivo dell’attività svolta in punti nevralgici dell’area grecanica, in delicate fasce orarie oggetto dell’incremento degli episodi criminali anche secondo un attento monitoraggio georeferenziale, ha visto il controllo di 200 persone e di 90 veicoli. All’esito dei controlli, procedevano nei confronti delle sottonotate persone, ritenute responsabili delle infrazioni ascritte:

-         A. A., di anni 46 da Melito di Porto Salvo (RC), poiché a seguito di perquisizione domiciliare, veniva trovato in possesso di gr.3 (tre) di marijuana, sottoposta a sequestro;

-         M. S., di anni 56, da San Lorenzo (RC), poiché in qualità di titolare del circolo privato denominato “Il Pastore”, sito in Melito di Porto Salvo (RC), violava la normativa in materia di sorvegliabilità, con la conseguente contestazione di sanzione amministrativa;

-         M. F., di anni 32 da Melito di Porto Salvo (RC), poiché conduceva abusivamente un esercizio commerciale per la somministrazione di alimenti e bevande in assenza delle prescritte autorizzazioni, con la conseguente contestazione di sanzione amministrativa;