Maltempo in Sicilia: 2 dispersi ad Agrigento e Messina

La Sicilia devastata dal maltempo, che ha provocato l’esondazione di diversi torrenti e numerosi cedimenti del terreno

letojanni-9-747x420La Sicilia devastata dal maltempo: le piogge torrenziali hanno provocato l’esondazione di diversi torrenti e causato numerosi cedimenti del terreno. Colpito soprattutto il versante occidentale dell’isola, in provincia di Agrigento, e quello tirrenico nella zona di Messina. Due uomini risultano dispersi: si tratta di un allevatore 60enne di Sciacca, la cui auto è stata ritrovata in un torrente, e di un commerciante 74enne di Letojanni, in provincia di Messina, di cui non si hanno notizie da ieri.

Ieri mattina il sindaco di Sciacca aveva invitato i cittadini a non uscire di casa. Situazione critica anche a a Messina, dove il sindaco ha deciso la chiusura dei negozi e lanciato l’appello ai cittadini alla prudenza. Disagi anche per la circolazione stradale e ferroviaria: sospeso il traffico ferroviario fra Taormina-Giardini e Fiumefreddo Sicilia per allagamento dei binari, ed uno smottamento ha interessato l’autostrada. Sul versante ionico, a Giardini Naxos, è esondato il torrente San Giovanni, così come il torrente Antillo. Smottamenti e frane si sono verificate anche lungo la SP19 da Savoca a Casalvecchio Siculo, e sulla SP23. Alluvione-lampo a Ribera dove il sindaco ha parlato di una vera e propria “apocalisse“. Gravi danni anche a Cianciana, Bivona, Santo Stefano Quisquina. Straripati i fiumi Magazzolo e Verdura. Tra Sciacca e Agrigento, l’esondazione del torrente Carabollace ha abbattuto diversi pali telefonici e danneggiato la linea internet, isolando una vasta area del territorio agrigentino.