Lo sciopero ferroviario non ferma i pendolari: nella regione 8.000 posti in auto disponibili su BlaBlaCar per il weekend

blablacar-tornapiuspesso-2Lo sciopero ferroviario previsto per venerdì 11 novembre non ferma i viaggiatori: in Calabria questo fine settimana sono previsti ben 8.000 i posti in auto offerti su BlaBlaCar, la piattaforma che mette in contatto automobilisti con posti liberi a bordo e passeggeri che desiderino spostarsi nella stessa direzione, permettendo loro di dividere le spese di viaggio. BlaBlaCar ha diffuso una nuova modalità di viaggio: flessibile, economica e divertente, perfetta per i pendolari settimanali che il venerdì lasciano la città in cui lavorano o studiano per trascorrere il fine settimana a casa.

Un manifesto per i pendolari settimanali
«Sono tanti i motivi che possono spingerti a lasciare la tua città: il lavoro, l’università, l’amore o la ricerca di nuove opportunità. E così un giorno devi salutare la tua famiglia, i tuoi amici e la tua terra per andare a vivere lontano, in un’altra città. Sai già che tornare a casa ti fa stare bene, noi vogliamo solo ricordarti perché tornare più spesso ti fa stare meglio». Così inizia il manifesto dei pendolari settimanali firmato da BlaBlaCar, che elenca le 5 ragioni per cui vale sempre la pena di mettersi in viaggio verso casa:

1) per stare vicino a chi ti vuole (davvero) bene;
2) per mantenere vive le tue radici;
3) per non interrompere la piacevole routine di sempre;
4) per vivere comodamente casa tua;
5) per non lasciare mai dei vuoti da riempire: perché anche le tradizioni gastronomiche sono importanti.

Proprio le storie e le emozioni dei pendolari settimanali sono protagoniste del video #TornaPiùSpesso realizzato da BlaBlaCar: sui social, il video è accompagnato da una serie di storie dei pendolari della community che raccontano come BlaBlaCar abbia reso loro possibile rientrare più spesso dai propri affetti. Agli automobilisti, offrire un passaggio consente di condividere le spese di viaggio e quindi di ammortizzare i costi di benzina e pedaggio; e, ai passeggeri, cercare un posto in auto permette di spostarsi su tratte interurbane a cifre ben inferiori rispetto a quelle necessarie per utilizzare altri mezzi di trasporto, come i treni.

BlaBlaCar in Italia: divertimento e fiducia
I viaggiatori italiani della community di BlaBlaCar hanno un’età media di 31 anni e con ogni viaggio percorrono circa 320 km. Per quanto riguarda le professioni più comuni, nel 35% dei casi si tratta di impiegati; nel 20% di lavoratori con un ruolo manageriale intermedio; e nel 15% di membri dell’Esercito o delle Forze dell’Ordine. Una ricerca realizzata da TNS Sofres in 10 nazioni ha rilevato il carpooling è un vero antistress, anche in caso di traffico da bollino rosso: nove utenti italiani di BlaBlaCar su dieci definiscono il viaggio condiviso un’esperienza stress-free (contro una media degli altri Paesi del 78%). E gli automobilisti italiani iscritti alla piattaforma dichiarano, per il 99% (media superiore di 2 punti percentuali a quella europea) che la condivisione rende qualsiasi viaggio divertente. Inoltre, da una ricerca realizzata in 11 Paesi dalla New York University Stern è emerso che gli italiani si fidano delle persone che appartengono alle community online di cui fanno parte quasi come degli amici e dei familiari, e ben più che dei colleghi o dei vicini di casa. Perché condividere un viaggio in auto significa condividere la stessa storia, le stesse abitudini e le stesse emozioni, e quindi capirsi.