Lipari (Me): la Fp Cgil a muso duro contro il sindaco Giorgianni

filcams-cgil al rettoratoLa FPCGIL ha inviato una dura nota al Sindaco del Comune di Lipari al Segretario Generale al Dirigente del settore e ai revisori dei conti per chiedere la revoca della delibera di approvazione del programma triennale del fabbisogno del personale . L’aver adottato l’ atto deliberativo senza i pareri obbligatori del Ragioniere Generale e del Revisore dei Conti, e senza aver indicato e quantificato la capacità assunzionale dell’Ente, quindi in maniera palesemente illegittima- dichiarano Clara Crocè Segretario Generale della FPCGIL e Francesco Fucile Segretario Enti Locali – manifesta unicamente che si tratta di un atto di propaganda elettorale che nulla ha a che fare con le aspettative dei lavoratori e dei cittadini della comunità di Lipari. Nulla di quanto è stato deliberato è fatto nell’interesse dei dipendenti del Comune di Lipari e tutto questo viene confermato dalla dichiarazione di illegittimità dell’atto adottato assunta formalmente con propria mail, trasmessa alla FP CGIL in data 10 novembre c.a., dal Revisore dei Conti. E’ l’ ennesimo tentativo puerile da parte del Sindaco Giorgianni di impedire alle organizzazioni sindacali il confronto su un tema che risulta fortemente sentito da buona parte dei lavoratori del Comune di Lipari. L’atteggiamento assunto dal Sindaco è la conferma – continuano Crocè e Fucile- che vuole perseguire obiettivi poco chiari e che non possono essere condivisi . Forza la mano nei tempi e nei contenuti di un atto che richiediamo da oltre 3 anni. La FP CGIL chiede immediatamente la revoca della deliberazione GM79/2016 e il riavvio della fase negoziale in tema di programmazione del fabbisogno di personale e stabilizzazione del personale precario. In caso contrario attiveremo le procedure previste dalla legge per nelle sedi opportune la propria posizione e dei lavoratori concludono”, Crocè e Fucile .