L’Interim Jazz trio a Gioia Tauro

interim-jazz-trioSi terrà sabato 19 novembre presso Sala Fallara di Gioia Tauro, il concerto dell’Interim Jazz Trio. Interim Jazz Trio è un complesso presente sul territorio da qualche anno. Ha al suo attivo numerosi eventi ed è la “resident band” degli eventi AMA JAZZ NOTES de LA TAVERNETTA (Pianopoli – CZ). Composto da Ferruccio Messinese (piano), Francesco Leone (bass), Fabio Tropea (drums), ha un repertorio che spazia dal jazz alla riproposizione di classici italiani e stranieri in stile. Ospite dell’evento sarà il sassofonista Vito Procopio. L’evento, è organizzato da A.M.A. Calabria (Lamezia Terme – CZ) in collaborazione con Musica Insieme, Associazione Culturale Musicale Giovanile della Piana (Gioia Tauro – RC).

Qualche nota biografica sugli artisti che si esibiranno.

Ferruccio Messinese, ha compiuto numerosi percorsi accademici, tra cui quelli relativi al pianoforte, alla composizione ed al jazz. Vincitore di numerosi premi in ambito jazz (tra cui il Concorso di Arrangiamento e Composizione per Orchestra Jazz “Riscritture” – CATANIA 2012) è attivo in numerose formazioni musicali. Docente presso il Conservatorio di Musica di Vibo Valentia, ha insegnato pianoforte nella Scuola Secondaria di Primo Grado e nel Liceo Musicale S. Guzzi. Ha collaborato inoltre con i Conservatori di Reggio Calabria e Rovigo e tiene regolarmente Corsi autorizzati dal MIUR (dir. 90/2003) inerenti gli ambiti del jazz.

Francesco Leone, ha conseguito il Diploma di contrabbasso (previgente ordinamento e II Livello) presso il Conservatorio S.Pietro a Majella (Na). Ha preso parte in qualità di contrabbassista a numerosi concerti tenuti dall’Orchestra del Conservatorio S.Pietro a Majella (Na), dall’Orchestra Filarmonica della Calabria  e dall’ Ensemble di chitarre Melos. Ha frequentato diversi corsi (seminari, masterclass) ed ha studiato basso elettrico presso la scuola “Percentomusica” in Roma. Si esibisce regolarmente in formazioni che vanno dal trio al combo.

Fabio Tropea, si è diplomato in percussioni al conservatorio “F. Torrefranca” di Vibo Valentia, ha studiato percussioni moderne presso l’accademia “PercentoMusica” di Roma e si è perfezionato con vari maestri facendo seminari e workshop. È’ batterista jazz incline alla world music, collabora con diverse compagnie teatrali come musicista e compositore di musiche “descrittive” per teatro, lavorando con Michele Monetta per le musiche de “l’Arlecchino di Eucalione. Ha all’attivo 4 produzioni musicali di cui una da solista. Ad oggi è percussionista dell’ensemble musicale Parafonè, batterista del progetto “Interim jazz trio” e collabora a nuove produzioni con la compagnia teatrale “Teatrop”.

Vito Procopio, diplomato in Sassofono e Musica Jazz, ha rappresentato l’Italia presso l’Orchestra d’Armonia dei Giovani della Comunità Europea. Ha fondato il Quartetto di Sassofoni “SATOR” rappresentato l’Italia al congresso mondiale del sassofono. Ha partecipato a numerosi jazz festival (Catanzaro Jazz Festival, Jazz e Vento, Rumori Mediterranei, Peperoncino Jazz Festival, etc…) ed ha suonato in alcuni dei maggiori teatri italiani (Bari, Chieti, L’Aquila,  Cosenza, etc…). Vincitore di numerosi premi vanta numerose collaborazioni con musicisti di chiara fama. E’ docente di sax nella scuola pubblica.

Nell’arco della serata verranno eseguiti standard e riletture (The Chicken, On green Dolphin Street,  My favorite things, Footprints, Tu si ‘na cosa grande, Besame Mucho, etc…).

L’evento avrà inizio alle ore 18,30