Leo Club e Avis Lamezia insieme per l’informativa allo Scientifico

20161105_leo-club-e-avis-lamezia-insieme-per-linformativa-allo-scientifico_01Il 5 novembre 2016 alle ore 11:00 alle 13:00, presso l’auditorium del Liceo Scientifico Statale “Galileo Galilei” di Lamezia Terme, si è svolto il primo di tre incontri organizzati e promossi dall’Avis e dal Leo Club di Lamezia che vedranno come protagonista l’istituto per tutto il mese di novembre. L’incontro è stato diviso in due sessioni di un’ora e ha coinvolto le classi quinte del liceo. L’evento di informativa è stato introdotto dal presidente del Leo Club, Danilo Greco, che ha illustrato le tre fasi di appuntamenti congiunti Leo-Avis che si svolgeranno fino alla fine di novembre e ha descritto la realtà del Leo Club, spiegandone la natura di associazione di servizio diffusa capillarmente in tutto il mondo. Presenti all’evento anche i soci Leo Eugenio D’Assisi, Tesoriere del club, e Laura Tedesco. Molto importante l’intervento del professore Pino Caimi, fondatore e presidente emerito dell’Avis di Lamezia, il quale ha raccontato agli alunni presenti la storia dell’Avis lametina, che ha appena compiuto i suoi primi 20 anni di attività nel territorio. L’intervento della dottoressa Giovanna Piazzetta, direttore sanitario dell’Avis locale, si è concentrato invece sull’aspetto scientifico e tecnico del sangue e della sua donazione. La dottoressa ha risposto alle domande degli alunni, questi ultimi dimostratisi molto interessati all’argomento. Molto sentiti e degni di nota i saluti e i ringraziamenti della preside dell’istituto, Caterina Calabrese. Un particolare ringraziamento è andato alla professoressa Miriam Rocca, non presente all’evento ma che ha svolto l’importante compito di operare come referente Avis nell’istituto al fine di concretizzare le tre iniziative di novembre con l’obiettivo di avviare una lunga serie di collaborazioni tra il “Galilei” e le due associazioni coinvolte nell’informativa. L’incontro successivo, programmato per il prossimo venerdì 11, sarà la pre-donazione, ossia il controllo finalizzato a verificare l’idoneità alla donazione di sangue, al quale seguirà, sabato 26, l’incontro di donazione vera e propria. Per il presidente del Leo Club Danilo Greco, “il clima trovato in questo istituto è stato molto accogliente e ancora una volta il nostro club si è fatto ambasciatore di importanti iniziative di rilevanza sociale. Parlare a ragazzi appena maggiorenni per responsabilizzarli è molto importante, e questa iniziativa è servita anche a questo; nel responsabilizzarsi, è bene che sappiano che crescendo, parallelamente agli studi e alle attività lavorative, una buona parte della maturazione personale può arrivare anche dall’associazionismo finalizzato al servizio, come quello portato avanti dai Leo. In questa città, dove le risorse sono moltissime ma spesso sono costrette dalle circostanze a emigrare, è bene che i ragazzi sappiano dell’esistenza di realtà associative dove possono entrare, fare network, stringere amicizie e allo stesso tempo operare al servizio della società.”

Francesco D’Amico