La Vis Reggio Calabria doma la Botteghelle Basket dopo un supplementare

vis-21Al termine di un incontro agonisticamente intenso e dalle mille emozioni, la Vis Reggio Calabria riesce ad avere la meglio su una mai doma Botteghelle Basket. È servito un tempo supplementare a Tramontana e compagni per piegare la resistenza dei ragazzi di coach D’Agostino, usciti dal campo fra gli applausi del buon pubblico presente sul parterre del PalaPentimele.   Dopo un avvio equilibrato, è la coppia Crucitti/Vazzana, “on fire” dalla lunga distanza, a scavare il primo break per i padroni di casa, che chiudono il primo quarto avanti di 8 lunghezze (22-14). Un canestro di Cuzzola in avvio di secondo periodo regala il massimo vantaggio alla Botteghelle (29-17), ma la Vis reagisce, stringe le maglie difensive e va all’intervallo lungo sotto di soli 3 punti (39-36). A metà del terzo quarto, con la Botteghelle sempre avanti nel punteggio (50-44), Vazzana, fino a quel momento trascinatore dei suoi e autore di 15 punti, viene mandato anzitempo negli spogliatoi dal sig. Gliwa per un fallo su Warwick giudicato da espulsione. Veementi le proteste dei locali dopo il fischio della giacchetta grigia catanzarese. A farne le spese anche coach D’Agostino, espulso per proteste. La Vis approfitta del nervosismo dei padroni di casa e impatta sul 50-50 con un gioco da tre punti di Rizzieri. Da questo momento in poi le due compagini si sorpassano e contro sorpassano di continuo. A menare le danze per la Botteghelle è un immenso Crucitti, in serata di grazia al tiro, ben coadiuvato da Scordino in cabina di regia e dal positivo Cuzzola, mentre per la Vis a salire in cattedra è Lobasso, con Warwick e Rizzieri che assecondano a turno la guardia pugliese in fase realizzativa. Sul 70 pari la Botteghelle ha l’ultimo possesso per vincere il match, ma Cimino affretta il tiro, fa airball dall’angolo e, sul capovolgimento di fronte, i bianco/amaranto hanno addirittura la chance di chiudere i giochi, ma la tripla di Lobasso si spegne sul ferro. Si va all’overtime. La Botteghelle, in debito di ossigeno, non ne ha più e non riesce a realizzare nemmeno un canestro dal campo. La Vis, con capitan Tramontana in non perfette condizioni fisiche ma stoicamente in campo, difende alla morte sullo spauracchio Crucitti, mantiene la lucidità necessaria nel convulso finale e grazie ai canestri del duo Warwick/Lobasso e alla sagacia tattica di Rizzieri che subisce falli a ripetizione, porta a casa il match.

Mercoledì 16 si torna di nuovo sul parquet. Si recupera la gara contro il Basket Villa. Palla a due al PalaBotteghelle alle ore 19.

Questo il tabellino della gara:

Botteghelle Basket – Vis Reggio Calabria 72-79 (d.t.s.)

(22-14, 39-36, 59-58, 70-70)

Botteghelle Basket: Cuzzola 13, Scordino 14, Vazzana 15, Monaca 2, Crucitti 27, Iero, Cimino 1, Panzera, Schiavone N.E., Totino N.E., Nucera N.E., Rogolino N.E. Allenatore: D’Agostino.

Vis Reggio Calabria: Rizzieri 15, Lobasso 21, Warwick 25, Tramontana 10, Costantino 2, Cedro, Catanoso 6, Bonaccorso N.E., Latella N.E., Romeo N.E., Arillotta N.E. Allenatori: D’Arrigo e Farina.

Arbitri: Celia e Gliwa.