La ‘Ndrangheta reggina allo Juventus Stadium: a Torino 23 indagati

‘Ndrangheta a Torino, rapporti boss-curva: 23 indagati e 84 capi d’accusa

juventus-stadiumVentitre’ indagati, ottantaquattro capi d’accusa e un risvolto che riguarda i rapporti fra ultras della Juventus e personaggi legati alla ‘Ndrangheta. Si e’ chiuso cosi’ un nuovo filone di indagine coordinato dalla procura di Torino sulla presenza della criminalita’ organizzata di matrice calabrese in Piemonte. Lo scorso luglio un blitz congiunto di polizia, carabinieri e guardia di finanza aveva portato a sedici arresti. Gli inquirenti ritengono di avere individuato i componenti di almeno nove “locali” (le articolazioni territoriali della ‘Ndrangheta) di cui uno di relativamente recente costituzione a Santhia’ (Vercelli). L’avviso di chiusura indagini elenca vicende di estorsioni, minacce, incendi, danneggiamenti, un sequestro di persona. C’e’ poi anche un capo d’accusa contestato a un ex esponente della tifoseria organizzata della Juventus: a partire dal 2009 l’uomo avrebbe messo in contatto due presunti affiliati alla ‘ndrina Pesce-Bellocco con dirigenti dei settori sicurezza e biglietteria della societa’ bianconera per procurargli “opportunita’ di tipo economico” nella vendita di biglietti e di gadget. L’ex ultras avrebbe organizzato un provino per un giovane e si sarebbe attivato per permettere a un personaggio di seguire in tribuna delle partite della Juventus. Sui legami fra cosche e ambienti della curva juventina gli inquirenti hanno svolto altri accertamenti. Lo scorso 25 ottobre, il presidente Andrea Agnelli ha dichiarato che “la procura ha avviato un’indagine su alcune famiglie ritenute appartenenti alla ‘Ndrangheta e contesta il loro tentativo di infiltrazione nel bagarinaggio, ma nessun dipendente o dirigente della societa’ e’ indagato. La Juventus non ha mai dato biglietti omaggio o fatto regalie a gruppi del tifo organizzato. Abbiamo sempre operato nella piena condivisione e collaborazione con le forze dell’ordine e della sicurezza; la societa’, pertanto, adotta ogni iniziativa a sua tutela“.