In Calabria un corso di “tecnico di ricerca” del Soccorso Alpino utile al ritrovamento delle persone scomparse in montagna

corso-interregionale-soccorso-alpino-2Si è conclusa ieri, a Germaneto,  la prima parte del corso interregionale per Tecnici di Ricerca del Soccorso Alpino. Una qualifica importante, fondamentale. E’ di coordinamento e supporto ai volontari impegnati nelle ricerche delle persone scomparse in montagna. Viene assegnata a personale esperto in cartografia ed informatica. E solo grazie a queste figure che è possibile effettuare le ricerche e il ritrovamento dei dispersi in ambiente montano o impervio. Al corso, che si è tenuto in una struttura dalla Protezione Civile Regionale della Calabria, con 28 ore di teoria e 21 ore di pratica spalmate in sei giornate comprensive di un esame finale, hanno partecipato ben 15 volontari, provenienti dai Servizi Regionali del Soccorso Alpino della Calabria e della Basilicata. A dirigere i lavori la Scuola Nazionale Direttori Operazioni di Soccorso del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, con COR Formatori provenienti dalla Sicilia e dalla Puglia. Da oggi, dunque, il Soccorso Alpino della Calabria si arricchisce di nuove figure tecniche con nuovi volontari formati ed esperti, pronti ad intervenire in caso di emergenza. E le emergenze, in Calabria, sono tante a causa dei  nostri monti insidiosi.