Il progetto europeo Step entra nelle scuole e nello Statuto di Sant’Agata del Bianco

Il progetto europeo Step entra nelle scuole e nello Statuto di Sant’Agata del Bianco

step-1Avvicinare i giovani ai temi dell’ambiente rendendoli partecipi dei processi decisionali degli enti pubblici attraverso forme di democrazia elettronica. Questo l’obiettivo del progetto europeo STEP finanziato dalla Commissione Europa nell’ambito del programma per la ricerca e l’innovazione Horizon 2020. Il progetto promosso da un largo partenariato europeo di centri di ricerca ed enti pubblici ha come partner calabrese il comune di Sant’Agata del Bianco che ha deciso di avviare una attiva campagna di sensibilizzazione tra i giovani della Locride ma anche di apportare novità al proprio statuto comunale.

In tal senso al prossimo Consiglio comunale, previsto in questi giorni,  il sindaco di Sant’Agata del Bianco, Domenico Stranieri, presenterà la modifica dello Statuto comunale, con una particolare attenzione in materia di petizioni; il documento risulta infatti inadeguato ad accogliere le proposte dei cittadini e, in particolar modo, dei più giovani: «Abbiamo uno Statuto che a tal riguardo è obsoleto –precisa Stranieri -  L’art. 34, ad esempio, precisa che l’organo competente deve pronunciarsi in merito se una petizione è sottoscritta da almeno 500 persone. Tutto questo in un Comune che, nelle ultime elezioni amministrative, ha registrato il numero di 410 votanti».

L’input all’amministrazione arriva proprio dall’innovativo Progetto europeo Step, che il comune sta portando avanti in stretta intesa con i partner europei e in collaborazione anche con l’associazione dei comuni della Locride.

Un progetto che avrà come obiettivo il dialogo con i giovani, a cui si proporrà l’uso di una piattaforma multilingue e multimediale utile a promuovere i temi l’ambiente e la democrazia partecipata, «per questo sarebbe opportuno – ha dichiarato Francesco Mollace, project manager di Step ed esperto europeo in materia di politiche giovanili – far partecipare alla vita amministrativa, e quindi alla sottoscrizione di possibili petizioni elettroniche, tutti i ragazzi che abbiano compiuto i 16 anni, abbassando la soglia che invece prevede la maggiore età».

La promozione di Step che si svilupperà per tutto il 2017 è un’occasione unica per l’intera  Locride: sono infatti quattro le aree europee in cui per un anno la piattaforma sarà promossa e testata, ricercando delle forme di interazione tra le amministrazioni, i cittadini e le scuole.

In questa settimana nell’ambito di riunione operativa a Sant’Agata del Bianco, alla presenza del team degli esperti e degli operatori individuati dall’amministrazione e dei responsabili dell’ente, è stato approvato il calendario che scandirà gli incontri previsti nelle scuole della Locride, e si è proceduto alla pianificazione di tre eventi e sei workshop con tema la sensibilizzazione alla cura e alla tutela dell’ambiente e la democrazia partecipata.

Una campagna di informazione, avviata anche grazie all’assistenza tecnica dell’associazione Civitas Solis, che inizialmente si realizzerà negli Istituti di Istruzione superiore Marconi di Siderno e nei Licei Mazzini di Locri per poi estendersi sia alle altre scuole che agli altri comuni.

Sarà un modo per avvicinare i giovani al progetto e farli interagire con degli esperti che li aiuteranno a comprendere l’importanza dell’utilizzo di Step, del rispetto della natura e delle conseguenze causate dalla mancanza di senso civico, e dal deficit di partecipazione dei cittadini nei processi decisionali.

Sulla piattaforma web Step, che da gennaio sarà online anche in lingua italiana, potranno iscriversi gratuitamente e in modo sicuro tutti i giovani interessati; si potrà scaricare l’app per tablet e cellulari; si potrà accedere al forum, una vera piazza virtuale, animato da un dialogo continuo tra gli iscritti e le rispettive amministrazioni.

Anche Sant’Agata del Bianco si avvarrà di Step per dialogare con i cittadini, e l’impegno del sindaco Stranieri sarà quello di sensibilizzare altri Comuni della Locride all’uso di questo innovativo strumento di democrazia partecipativa.

È possibile fin da subito seguire gli appuntamenti di Step dalle sue pagine facebook, twitter e telegram; o dal sito www.step4youth.eu .