Il Presidente Oliverio ha presieduto un incontro sull’avvio della bonifica della città di Crotone

incontro-su-crotoneIl Presidente Oliverio ha presieduto un incontro, nella sede della Cittadella, al quale hanno partecipato l’Assessore all’Ambiente Antonella Rizzo, il Consigliere regionale Flora Sculco, il Sindaco di Crotone Ugo Pugliese, il Presidente della Provincia di Crotone Franco Parise, il “Commissario Straordinario per gli interventi di bonifica e riparazione del danno ambientale” Elisabetta Belli, assistito da un tecnico del Ministero dell’Ambiente, per discutere della lunga questione legata alla bonifica dell’ex sito industriale di Crotone. Alla fine della riunione , nel corso della quale si è registrato una forte sinergia d’intenti tra i diversi enti seduti al tavolo e in particolare tra la Regione ed il Comune, si è concordato – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta – sulle più urgenti linee di intervento ed in particolare sulla  rimozione e la riduzione dei volumi dei materiali contaminati, dell’ex “Pertusola” e dell’ex “Agricoltura” e la rimozione delle discariche fronte mare,  secondo il percorso amministrativo più idoneo che verrà stabilito dal Ministero per garantire il raggiungimento degli obiettivi programmati.   Nel corso dell’incontro si è ribadita la necessità di assicurare che le tecniche che verranno applicate dovranno garantire rischio zero per i cittadini che vivono sul territorio. Il Presidente Oliverio, dal canto suo, si è detto soddisfatto per  il  lavoro che  si  sta  portando avanti con unità d’intenti tra Commissario Straordinario,  Regione e Comune con l’obiettivo primario di ridare alla popolazione crotonese la giusta serenità sotto questo aspetto particolarmente delicato, lasciato, in questi anni, senza alcuna risposta concreta. Il Presidente Oliverio ha ribadito la linea “discariche zero” in Calabria e a maggior ragione a Crotone, posizione condivisa da tutti i partecipanti al tavolo. La Commissario Belli ha preso favorevolmente  atto della volontà della Regione  di condividere il percorso assieme al Comune, preannunciando la creazione, in tempi rapidi di due Tavoli, uno tecnico e l’altro istituzionale, al fine di monitorare il lavoro nel suo complesso. Nel corso della riunione si è sottolineata  la volontà di dedicare particolare attenzione ai siti extra Sin, con particolare riferimento a quelli ricadente nelle aree pubbliche, a tal proposito Regione e Amministrazione Comunale collaboreranno all’individuazione di un percorso comune per la risoluzione della problematica.