FSI-USAE “delegazione trattante dell’Asp di Messina: “problematiche del personale infermieristico negli ospedali della provincia”

foto-fsi-gruppo-520x245-1446483075“La scrivente organizzazione sindacale in sede di delegazione trattante, prende visione in data odierna di problematiche inerenti la mobilita’ volontaria interna destinata al personale infermieristico del dipartimento di salute mentale, inerente i moduli dipartimentali di Barcellona/Patti-Sant’Agata e Militello/Mistretta con la quale questa azienda formalizza “Esuberi” di infermieri presso i predetti MM.DD. e “Gravi Carenze” presso i P.O. di Milazzo e Patti. Tali esuberi vengono formalizzati in base alla pianta organica, ma in essere tale personale serve per garantire a malapena il minimo dei L.E.A., considerando il numero cospicuo di infermieri che beneficia dei permessi legge 104. In considerazione del fatto che dalla mobilita’ volontaria interna bandita dall’ASP 5 di Messina non sono arrivate richieste di trasferimento,  l’azienda di concerto con tutte le sigle sindacali dovra’ prendere una decisione. Noi, come FSI, abbiamo proposto che tutto il personale che beneficia della 104 venga trasferito d’ufficio in prossimità dei luoghi di residenza, che tutto il personale con limitazioni venga sottoposto a visita medica per la conferma della diagnosi, che tutti i presidi riorganizzino il proprio personale e che di sollecitare le assunzioni di personale sanitario. Le parti hanno concluso l’incontro per riaggiornarsi sui diversi livelli di interlocuzione al fine di definire l’esame dei suesposti temi e quindi arrivare ad una soluzione”. E’ quanto scrivono in una nota Di Martino e Pecoraro della FSI.