Folla di pellegrini a Paravati di Mileto per l’anniversario di morte di Natuzza Evolo

Sono stati tantissimi i pellegrini a Paravati di Mileto per l’anniversario di morte di Natuzza Evolo

Natuzza EvoloSono stati tantissimi i pellegrini accorsi al parco della Fondazione Cuore Immacolato di Maria rifugio delle Anime, a Paravati di Mileto per il settimo anniversario della morte di Natuzza Evolo. La funzione religiosa è stata officiata dal vescovo di Mileto-Nicotera-Tropea don Luigi Renzo che ha ribadito “la necessità di vivere secondo i precetti cristiani mettendo al primo posto la misericordia a l’amore per i nostri simili. Essere santi – ha aggiunto il Vescovo – non è un privilegio di pochi. Tutti noi nel battesimo abbiamo l’eredità per poter diventare santi”. Natuzza ha vissuto “in piena e convinta umiltà fiduciosa della misericordia e della bontà di Dio ed ha saputo incarnare le beatitudini”, aggiungendo come sia “importante fare riferimento e affidarsi alla misercordia di Dio“.