Crucitti vince il Challenge Italia zona sud

gareCinque appuntamenti in calendario su altrettante piste diverse, di cui quattro completamente sconosciute a Francesco Crucitti. Un roster di rivali di livello assoluto, perlopiù profondi conoscitori dei percorsi su cui si articolava il Challenge Italia Zona Sud, istituito dall’Aci Sport Italia. Una battaglia vera, che non ha risparmiato confronti pregevoli dal punto di vista tecnico ed affrontata con un propulsore di penultima generazione, come il TM K10 nella configurazione B. Un aspetto che sulle piste più veloci, ha complicato non poco i piani del kartista reggino. Malgrado la desuetudine con i tracciati in calendario e l’utilizzo di un propulsore meno potente, Crucitti ed il suo preparatore Domenico Russo, sono riusciti a vincere comunque questa kermesse, propaggine meridionale del Campionato Italiano Karting. Due vittorie e tre piazzamenti, gli hanno garantito il vantaggio finale di 30 punti sul secondo in classifica generale. Le gare più impegnative sono state quella di Sarno, in cui Crucitti pur correndo per la prima volta ha chiuso al terzo posto ma ha comandato la gara nelle prime tornate e l’ultima di Battipaglia, anche questa per lui inedita, nella quale ha chiuso al sesto posto su 17 partenti di classe, malgrado ci fossero piloti al via decisamente più esperti dell’impianto salernitano. Il suo distacco medio di soli 3 decimi al giro su una pista tanto lunga ed articolata, è segno della competitività del pilota reggino. Per il trentenne di Condera ora mire al celebre Memorial Ayrton Senna di dicembre, kermesse che attira i migliori piloti del continente sulla pista di Sarno.

Francesco Romeo