Cosenza: il 14 novembre sarà celebrata la cerimonia di consegna attestati Ecoschools

Il 14 novembre cerimonia di consegna attestati Ecoschools presso Centro visite Cupone a Cosenza

Parco Nazionale della SilaSi terrà lunedì 14 novembre p.v. alle ore 9.30 presso il Centro visite “Cupone” (località Cupone, Spezzano della Sila, CS) la cerimonia di consegna degli attestati alle scuole che hanno partecipato al Programma Ecoschools 2015/2016. Tra le finalità istituzionali dell’Ente Parco Nazionale della Sila un posto di rilievo è occupato dall’educazione ambientale; l’Ente è stato infatti accreditato dalla Regione Calabria quale Centro INFEA (Informazione, Formazione ed Educazione Ambientale), ed è detentore della Carta Europea del Turismo Sostenibile (C.E.T.S.). Questa missione educativa si esplica nella promozione e realizzazione di progetti che abbiano come scopo ultimo lo sviluppo economico di attività che non siano impattanti su quella che è la risorsa primaria di un Parco, l’ambiente ed i suoi endemismi, nonché nell’adozione di azioni volte a favorire la conoscenza del territorio, sia nell’ambito della CETS che ai fini della promozione della Riserva della Biosfera UNESCO “Mab-Sila”. Proprio in quest’ottica nasce e si sviluppa il programma di “Certificazione Internazionale Ecoschools”. Si tratta di uno strumento proposto dall’Ente Parco Nazionale della Sila agli istituti scolastici ricadenti all’interno del comprensorio del Parco, e implementato con la collaborazione dalla FEE (Foundation for Environmental Education), che si rivolge alle scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado. Segue l’approccio metodologico di Agenda 21, per la diminuzione dell’impatto ambientale della comunità scolastica e per la diffusione delle buone pratiche ambientali tra i giovani, le famiglie, le autorità locali e i diversi rappresentanti della società civile. Ecoschools è uno dei programmi internazionali per l’educazione, la gestione e la certificazione ambientale più realizzati al mondo, con 43 Paesi partecipanti, 27.000 scuole, 6.000.000 di studenti e 400.000 insegnanti coinvolti. È dedicato a quelle scuole che intendono intraprendere un percorso volto alla diffusione di comportamenti sostenibili per la salvaguardia del proprio territorio di appartenenza e che vogliono dare risalto al loro impegno attraverso l’ottenimento di una attestazione di merito: la bandiera di scuola virtuosa. In occasione della cerimonia del 14 novembre verrà riconosciuta una targa attestante la partecipazione alle scuole che non hanno ultimato il percorso. Alle “Ecoscuole” che invece hanno aderito alla campagna annuale e realizzato il programma in ogni sua fase verranno consegnati i certificati e le Bandiere Verdi: un riconoscimento che attesta, con valenza internazionale, l’impegno della comunità scolastica nel ridurre il proprio impatto ambientale. L’obiettivo ultimo è la valorizzazione del territorio del Parco Nazionale della Sila, iniziando con il riconoscimento dell’importanza del principio di “cittadinanza attiva”, ed il coinvolgimento delle fasce più giovani della popolazione locale nel sostegno al Parco ed alla Riserva della Biosfera “Mab-Sila” dell’UNESCO . Al Programma Ecoschools ha inizialmente aderito una rete costituita da 52 scuole, contro le 20 previste in fase progettuale, che hanno concluso il primo e secondo step proposti dal piano partecipando agli interventi informativi/formativi (in presenza e in via telematica), costituendo l’ecocomitato e predisponendo l’indagine ambientale. Hanno concluso tutti gli step e sono arrivate alla fase finale di richiesta di certificazione per le attività svolte 35 scuole, con 186 classi, 63 insegnanti e un totale di 3.351 studenti. Dopo aver portato a termine i primi quattro step del percorso (Piano d’azione – Integrazione curriculare – Monitoraggio e valutazione – Informare e coinvolgere) l’opera degli studenti è quindi sfociata nella elaborazione di un “Ecocodice”, un regolamento che ogni scuola si è data e che ha visto riportate su carta le “buone pratiche” imparate. La prima edizione di Ecoschools è stata sicuramente un successo, e si avvia ad esserlo ancora una volta. Allo stato attuale sono infatti già 27 i plessi scolastici, aspiranti “Ecoscuole”, che stanno implementando il primi due step del Programma 2016/2017.