convegno dal titolo: “Economia sociale ed Europa: politiche dello sviluppo e dell’occupazione”

ajaxmailSi è svolto venerdì 18 novembre, presso la sala conferenze del Palazzo della Città Metropolitana di Reggio Calabria, un importante convegno dal titolo: “Economia sociale ed Europa: politiche dello sviluppo e dell’occupazione”. A prendere parte all’iniziativa tantissimi cittadini interessati alle tematiche trattate ed un tavolo di validi ed affermati professionisti. “Oggi – dichiara Filippo Quartuccio in apertura dei lavori – il tema di cui cittadini ed amministratori devono interessarsi maggiormente risulta essere la possibilità che, giovani e meno giovani, possiedono di pensare al sociale inteso come spaccato rilevante di una politica economica di mercato che guarda sempre più al prossimo ed alle nuove tecnologie attraverso le realtà sociali già esistenti e quelle che potrebbero nascere, oltre ad un mercato del lavoro che chiede più attenzioni verso un welfare generativo”. Presente l’avvocato Stella Ciarletta, delegata di what women want_La Calabria vista dalle donne, che ha dedicato il tempo a disposizione per condividere con i presenti l’esperienza di chi, giorno dopo giorno e con grande determinazione, si occupa di garantire attenzione attraverso azioni concrete e di tutela nei confronti delle donne, spesso vittime di discriminazioni e violenze. Molto forte l’esperienza condivisa da Carmelo Basile, amministratore delegato di “Fattorie della Piana” che, portando la sua esperienza di imprenditore, ha stimolato i presenti a non avere paura della burocrazia ed affidarsi alla fantasia ed alla forza di volontà che ognuno di noi ha ma non sfrutta pienamente per ideare nuovi modelli di lavoro che possano risultare oggi un valore aggiunto per il mercato e l’economia sociale in genere. Un contributo importante è stato condiviso da Giuseppe Zampogna, vice presidente dell’ordine dei medici, il quale ha focalizzato l’attenzione sull’etica del lavoro intesa come motivo di serietà e professionalità, elementi imprenscindibili in ogni contesto del vivere quotidiano. A trarre le conclusioni dell’incontro è stata l’onorevole Elena Gentile, europarlamentare PD e
Vicepresidente dell’Intergruppo economia sociale. “Il Mezzogiorno è una ricchezza impressionante, dichiara la Gentile. Per tanti anni ho fatto l’amministratore locale in Puglia ed oggi sono qui per mettere a disposizione la mia esperienza di donna impegnata in politica al servizio di tutti e per la crescita delle numerose e variegate comunità soprattutto del Sud Italia. Da sempre ho creduto nella cooperazione sociale legata ovviamente al benessere dell’individuo e per questo continuo a battermi ancora. Le esperienze italiane di questo tipo, ci insegnano che oggi è necessario avviare percorsi sinergici di welfare generativo attraverso la collaborazione tra realtà che, a vario titolo, si spendono sui territori. Tornerò a Marzo per portarvi esempi vincenti di impresa e cooperazione sociale presenti in numerose realtà del Mezzogiorno”. “Sono molto soddisfatto dell’iniziativa – conclude Quartuccio – perché ci motiva a parlare dei grandi temi che sono lo specchio del terzo settore a cui dobbiamo dedicare sempre maggiore attenzione. Un particolare ringraziamento sento di rivolgerlo all’ onorevole per la disponibilità dimostrata sin da subito. In questa direzione va anche la mia proposta già votata all’unanimità dal consiglio comunale che si pone l’obiettivo di istituire la figura del garante dei disabili presso il nostro comune. Sono convinto che, occasioni di confronto così importanti, siano degne di repliche”