Catanzaro, tutela della spesa pubblica: esenzione dal ticket sanitario, circa il 70% irregolari

La guardia di finanza di Catanzaro ha eseguito circa 90 controlli nei confronti di altrettanti soggetti beneficiari di esenzione dal ticket sanitario

Guardia di FinanzaNell’ambito dei servizi di contrasto agli illeciti in materia di spesa pubblica svolta a tutela del bilancio regionale, la guardia di finanza di Catanzaro ha eseguito circa 90 controlli nei confronti di altrettanti soggetti beneficiari di esenzione dal ticket sanitario. L’ attività è stata eseguita mediante l’utilizzo delle numerose banche dati in uso al corpo ivi compreso l’elenco dei percettori di esenzione ticket fornito dalla sogei. È stata svolta un’analisi delle informazioni, incrociando i reali dati reddituali con quelli dichiarati in sede di presentazione della domanda di esenzione. L’esito dell’attività ispettiva ha permesso di estrapolare i soggetti che nell’anno 2013 hanno beneficiato di esenzioni ticket per motivi legati al reddito, all’età ovvero alla condizione di disoccupazione, per complessivi € 25.790,00. Alcuni di questi, sono risultati titolari di un reddito superiore del 400% di quello dichiarato in sede di domanda. I controlli eseguiti, pertanto, sono risultati per circa il 70% irregolari. I soggetti verbalizzati sono passibili di sanzioni amministrative per complessivi € 77.370,00, oltre al pagamento alla regione calabria del contributo sanitario evaso.