Calcio Seconda Categoria: pareggio 1-1 tra Saint Michel e Vazzanese

LaPresse/Cafaro Gerardo

LaPresse/Cafaro Gerardo

Ancora un pareggio per la Saint Michel nell’incontro di Domenica 20 novembre 2016 in trasferta contro la Vazzanese. La squadra Gioiese scesa in campo con una formazione riadattata viste le assenze di Giornata. La formazione Gioiese ha preparato la partita in questione con la consapevolezza di dover fare a meno del proprio allenatore e del suo attaccante dopo quanto verificatosi nell’ultimo turno di campionato nel quale il giudice sportivo ha emanato sanzioni e carico di quest’ultimi come da comunicato. A carico dell’allenatore: Mammoliti Domenico (n. 1 giornata per comportamento offensivo nei confronti dell’arbitro a fine gara) a carico del calciatore espulso dal campo: Parrello Gianmarco (Squalifica per n. 2 gare effettive). Il Presidente “Don Gaudioso Mercuri” ed il Consiglio direttivo, stabiliscono: n. 1 giornata ulteriore di squalifica a carico del Mister. “Infatti, come da Codice Deontologico della Saint Michel, ogni componente della società calcistica rispetta le persone con cui entra in contatto senza distinzioni di età, sesso, razza, religione, nazionalità, ideologia o censo”. n. 2 ulteriori giornate di squalifica per il calciatore Parrello Gianmarco, più 1 giornata di volontariato presso la tendopoli di San Ferdinando. Il calciatore continuerà ad allenarsi insieme ai suoi compagni. Il regolamento del Calciatore recita così : 1. Abbi sempre rispetto per il tuo avversario e per i giudici. Senza di loro non potresti metterti in gioco. e continua al n.  5. Tratta gli altri avversari e i compagni come vorresti essere trattato tu. Osservando l’incontro sul piano calcistico è un incontro dai pronostici che vedono favorita sulla carta la Saint Michel seconda in classifica a quota 13 pt che incontra la vazzanese ultima a quota 0 pt e 0 reti segnate, squadra ospite che però come predetto si presenta in campo con il reparto d’attacco ko. L’incontro si apre con il solito copione della Saint Michel che cerca di proporsi in avanti e si ritrova sin dai primi minuti al cospetto del portiere avversario con La Scala e Copelli, quest’ultimo autore di un gol non convalidato per segnalazione di fuorigioco. La vazzanese non impensierisce mai gli avversari che sullo scadere del primo tempi, al 43’ minuto con Carmelo La Scala su lancio di Nicola Maio stoppa la palla, si gira e segna la rete dello 0-1 all’angolo sinistro del portiere, si chiude il primo tempo con il vantaggio della squadra Gioiese.

Il secondo tempo si riapre sulla scia del primo dove è la Saint Michel a condurre il gioco, solo al 67’ si riaffaccia pericolosamente la Vazzanese con il n.4 Giuseppe Barba che scaglia un tiro dal limite dell’aria impegnando il portiere Giovinazzo che con una prodezza riesce a deviare la palla sopra la traversa. Cosi il Mister Gioiese Pasquale Luppino cerca di dare supporto alla squadra inserendo forze fresche, al 70’ Nicola Maio lascia il posto a Totò Maio, cinque minuti più tardi lascia il campo Copelli in favore di Alampi. Al 76’ è ancora la Saint Michel a farsi vedere nell’area della Vazzanese con La Scala e all’80’ minuto con Alampi, ma il portiere Vazzanese – Vincenzo Moscato classe 56 –  si esalta tra i pali nonostante i 60 anni di età esibendosi in due prodezze che hanno salvato il risultato. Con le squadre che iniziano ad accusare i segni della stanchezza e dopo tutte le occasioni sprecate dalla squadra ospite arriva la sorpresa della Vazzanese, il n.9 Alessandro Bianco coglie l’assist del n.2 Gabriel Nesci ed incorna in rete per l’1-1 che significa primo gol in stagione sia per il giocatore che per la Vazzanese. La Saint Michel accusa il colpo, vede svanire i 3 punti a pochi minuti dalla fine i padroni di casa cercano il colpaccio contro un avversario andato in tilt, si ribaltano i valori in campo e la Vazzanese cerca l’assedio nella metà campo avversaria  sfiorando il gol per ben 3 volte con il n. 9 Alessandro Bianco che spreca l’opportunità di una memorabile rimonta ma soprattutto della prima vittoria con i 3 punti che sarebbero stati utili per il morale della squadra che rimane ultima in classifica a quota 1. Un incontro segnato dalle tante occasioni sprecate e dai rammarichi della squadra gioiese per il pareggio che però poteva tramutarsi in una sconfitta nelle fasi finali, un campanello d’allarme per la formazione gioiese che dovrà attendere il rientro del proprio bomber al termine della squalifica che lo lascerà fuori rosa per ancora tre turni, con un pensiero al mercato invernale che potrebbe dare opportunità a qualche atleta “Volontario” di sposare il progetto della Saint Michel per rafforzare il proprio reparto offensivo.

Un Pareggio quello di oggi che non destabilizza il clima interno della Saint Michel che come oramai risaputo non ha come obiettivo vincere ma Convincere, “Vincere con” e cioè dare dimostrazione di come si possa raggiungere un obiettivo seguendo gli ideali di una calcio pulito, nobile, nel rispetto delle regole, della classe arbitrale e degli atleti in campo. A dimostrazione di ciò come già anticipato la Saint Michel a seguito della partita giocata lo scorso turno ha prolungato le sanzioni arbitrali a carico di giocatori e allenatori divulgando ufficialmente le proprie decisioni affinchè si possa contribuire alla diffusione di esempi simili nell’ambiente sportivo, per una sana educazione delle nuove generazioni che hanno bisogno di cambiamento, soprattutto di sane regole e disciplina a partire dal veicolo dello sport.