Barcellona Pozzo di Gotto (Me): saranno erogati a breve i contributi Sia

comune barcellona pgLo scorso 14 novembre presso la sede di questo Comune si è riunito il Comitato dei Sindaci del Distretto Socio-Sanitario D28. Tra i diversi argomenti all’ordine del giorno, di particolare importanza é stata la scelta dei progetti previsti dall’Avviso 3/2016 a valere sul Fondo Sociale Europeo – programmazione 2014-2020. Nel corso dell’incontro, i Sindaci hanno stabilito di cogliere al meglio l’occasione offerta dal Programma Operativo Nazionale INCLUSIONE per potenziare e/o implementare i servizi di Segretariato Sociale e di Servizio Sociale Professionale nel Distretto in relazione all’attivazione del percorso di presa in carico dei nuclei familiari beneficiari del SIA (Sostegno Inclusione Attiva).

Al Distretto, infatti, è stato assegnato un finanziamento di € 1.583.095,00 per il triennio 2016-2019, il quale verrà destinato:

  • al rafforzamento dei Servizi Sociali,
  • ad interventi socio-educativi ed attivazione lavorativa,
  • alla promozione di accordi di collaborazione in rete.

A breve, dunque, saranno redatti i progetti da inoltrare al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e verrà avviato il percorso di presa in carico dei nuclei familiari beneficiari del SIA le cui istanze sono state positivamente esitate dall’INPS, che é il soggetto al quale il bando attribuisce tale adempimento. Il Segretariato Sociale ha già trasmesso all’INPS le domande presentate al Comune da 300 cittadini così da consentire la verifica dei requisiti e l’attribuzione del punteggio: l’Istituto ne ha già verificate 208, esitandone positivamente 55 che a breve saranno operanti mediante accredito del contributo assegnato su una Carta dedicata, con la quale si possono effettuare acquisti in tutti i supermercati, negozi alimentari, farmacie e parafarmacie abilitati al circuito Mastercard. La Carta può essere utilizzata anche presso gli uffici postali per pagare le bollette elettriche e del gas e dà diritto a sconti nei negozi convenzionati. Un’altra iniziativa importante a favore delle fasce più deboli della popolazione, dunque, è stata portata a compimento dall’Assessorato Servizi Sociali.