Attentato al sindaco di Bruzzano Zeffirio: la solidarietà di Bova

Arturo Bova“Sono solidale con il sindaco di Bruzzano Zeffirio , Francesco Cuzzola, per il gravissimo attentato di cui è stato vittima insieme alla sua famiglia”. Lo afferma in una dichiarazione il presidente della Commissione regionale antindrangheta, Arturo Bova. Il sindaco Cuzzola, agli occhi dei mafiosi, è risultato ‘reo’ insieme a tutta l’amministrazione che presiede, di conferire un attestato all’Arma dei carabinieri per il prezioso lavoro che la Benemerita svolge quotidianamente nella Locride. L’aver voluto da parte delle forze criminali distruggere il bergamotteto del sindaco di Bruzzano Zeffirio denota l’astio e l’irrazionalità di quelle forze criminali che pensano di potere imprimere paura e soggezione agli onesti ed alle persone perbene. E’ un gioco, quello mafioso, indegno di un Paese civile e disumano che non può trovare giustificazione in nessuna lettura sociale del fenomeno. Al sindaco di Bruzzano Zeffirio ed alla comunità che egli rappresenta – conclude Bova – va il pensiero e la solidarietà di chi pensa che ancora in Calabria sia possibile una vita serena e senza violenza e che le forze del male non riusciranno a piegare le coscienze di chi crede nella libertà”.