Alluvione in Calabria: mobilitata la Protezione Civile

maltempo-alluvione-bovalinoSono diverse le aree della Calabria colpite in queste ore dal maltempo. La Protezione Civile regionale, diretta da Carlo Tansi, si è subito , con uomini e mezzi, sin dalle prime ore di questa mattina per raggiungere le zone maggiormente colpite dal maltempo e predisporre i primi interventi di soccorso. I comuni più colpiti risultano essere, al momento, quelli dell’area jonica reggina: Sant’Agata del Bianco, Caraffa del Bianco, Bianco, Casignana, Careri, Benestare, Gioiosa Jonica, Caulonia e del crotonese. Fenomeni franosi si sono verificati lungo la SS.106 e su diverse strade provinciali e comunali. Nell’area reggina sono stati finora sgomberati, preventivamente, circa venti nuclei familiari. Anche gli scavi archeologici di Casignana risultano parzialmente allagati e, al momento, sono in atto interventi sul posto, di concerto con il Comune di Casignana, attraverso potenti pompe idrovore. Le fiumare, che in queste ultime ore si sono ingrossate, innalzando il livello di portata delle acque, al momento rimangono sotto continuo e costante controllo. L’allerta meteo proseguirà fino alle ore 17 di domani. Per quanto riguarda la provincia di Reggio Calabria permane fino a domani il Codice rosso di massima allerta, per le province di Catanzaro e Crotone è previsto, invece, il codice arancione. La Protezione Civile regionale ha attivato tutto il personale tecnico a propria disposizione e sei associazioni di volontariato, due nel crotonese e quattro nel reggino, che in queste ore stanno effettuando i primi soccorsi e diversi sopralluoghi e, man mano, stanno valutando le situazioni che si presentano più a rischio. Impegnati anche diversi mezzi meccanici: scavatori, cassonati e pompe idrovore ad alta capacità con cu sono stati già effettuati gli interventi più urgenti. Il responsabile della Protezione Civile regionale, Carlo Tansi, che è in continuo e costante contatto con il presidente della Regione, Mario Oliverio, e che resterà nell’area colpita anche durante la notte per continuare a coordinare i sopralluoghi e gli interventi, questa mattina ha presieduto una riunione con i sindaci dei comuni maggiormente colpiti e domani ne presiederà un’altra, fissata per le 12.30, presso il Comune di Locri.

Per qualsiasi richiesta di intervento o per segnalazioni di particolari criticità si può contattare il Numero Verde della Protezione Civile 800222211, attivo 24 ore su 24. f.d.