Allerta Meteo, pesante avviso della protezione civile per le prossime ore in Calabria e Sicilia

Allerta Meteo, violenti temporali e piogge alluvionali tra stasera e domani: colpite anche Calabria e Sicilia

fulminiAllerta Meteo Calabria e Sicilia- Una nuova perturbazione di origine atlantica determinera’ nelle prossime ore condizioni di maltempo sul centro-nord, mentre la perturbazione proveniente dal nord Africa portera’ ancora instabilita’ nelle regioni piu’ meridionali. Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che prevede dalla serata di oggi precipitazioni diffuse e persistenti, a carattere di rovescio o temporale, su Friuli Venezia Giulia, Liguria, Toscana e Sicilia. Dalle prime ore di domani si prevedono precipitazioni a carattere di rovescio o temporale su Umbria, Lazio e Calabria. I fenomeni temporaleschi saranno accompagnati da rovesci di forte intensita’, frequente attivita’ elettrica, forti raffiche di vento e locali grandinate. Sulla base dei fenomeni previsti e’ stata valutata allerta arancione sui settori sud orientali e sud occidentali della Sicilia e su gran parte della Toscana. Allerta gialla invece su Friuli Venezia Giulia, Liguria di levante, sul resto della Toscana, Umbria, Lazio, Puglia, Calabria e sul resto della Sicilia. Nella giornata di domani, sabato 19 novembre, allerta arancione su gran parte del Friuli Venezia Giulia, Toscana e gran parte della Sicilia. Inoltre, allerta gialla sul resto del Friuli Venezia Giulia, sulla Liguria di levante, parte d’Emilia Romagna, Lazio, Umbria, settore occidentale dell’Abruzzo, Molise, gran parte della Basilicata, Puglia meridionale, Calabria e sul resto della Sicilia.

IL BOLLETTINO PER OGGI, VENERDÌ 18 NOVEMBRE:

Precipitazioni:

– diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Liguria di Levante e settori settentrionali e meridionali della Toscana, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto della Toscana e su Lombardia settentrionale, settori orientali del Friuli Venezia Giulia, crinali dell’Appennino emiliano occidentale, settori settentrionali del Lazio, settori meridionali e ionici della Sicilia e della Calabria, con quantitativi cumulati puntualmente moderati;
– da isolate o sparse, localmente anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto del Nord e di Sicilia e Calabria, sui settori tirrenici centrali e settori meridionali del Lazio, sui settori appenninici e settentrionali delle Marche, sui settori occidentali e settentrionali dell’Umbria, sui settori tirrenici della Campania, sui settori meridionali e orientali della Sardegna, sulla Basilicata tirrenica e ionica e sulla Puglia meridionale, con quantitativi cumulati deboli.
Nevicate: al di sopra dei 1400-1500 m sui settori alpini di Valle d’Aosta, Piemonte settentrionale e Lombardia, al di sopra dei 1700-1900 m sul resto delle Alpi, con apporti al suolo moderati.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: senza variazioni significative.
Venti: tendenti a forti sud-orientali su Sicilia occidentale e Puglia.
Mari: molto mossi i settori ovest del Tirreno centro-meridionale, l’Adriatico centro-settentrionale al largo e lo Stretto di Sicilia; tendente a molto mosso il Tirreno settentrionale.

IL BOLLETTINO PER DOMANI, SABATO 19 NOVEMBRE:

Precipitazioni:

– diffuse e persistenti, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sul Friuli Venezia Giulia, con quantitativi cumulati da elevati a molto elevati;
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su settori alpini e prealpini orientali della Lombardia, Trentino Alto Adige, settori alpini, prealpini e di pianura settentrionale del Veneto, crinali dell’Appennino emiliano occidentale, Liguria di Levante, Toscana, settori occidentali e settentrionali dell’Umbria, settori settentrionali e tirrenici del Lazio e settori meridionali e ionici di Sicilia e Calabria, con quantitativi cumulati generalmente moderati, fino a puntualmente elevati su Levante ligure e Toscana;
– sparse, localmente anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto di Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Umbria, Lazio, Sicilia e Calabria, sui settori occidentali di Marche, Abruzzo e Molise e su Campania centro-settentrionale, Basilicata ionica, Puglia meridionale e Sardegna, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati;
– isolate, anche a carattere di rovescio, sui restanti settori di Liguria, Marche ed Abruzzo e su Valle d’Aosta e Piemonte, con quantitativi cumulati deboli.
Nevicate: al di sopra dei 1300-1600 m sui settori alpini centro-occidentali, con apporti al suolo moderati; al di sopra dei 1700-2000 m sul Triveneto, salvo sconfinamenti fino ai 1500 m sul Trentino Alto Adige, con apporti al suolo da moderati ad abbondanti, specie alle quote superiori sul Friuli Venezia Giulia.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: senza variazioni significative.
Venti: forti sud-orientali sul medio e alto versante adriatico, sulla Puglia e sulla Sicilia occidentale, tendenti ad attenuazione; forti sud-occidentali lungo la dorsale appenninica centro-settentrionale
Mari: molto mossi il Mar Ligure, l’Adriatico centro-settentrionale al largo e lo Ionio; inizialmente molto mossi il Tirreno centro-settentrionale e lo Stretto di Sicilia, con moto ondoso in attenuazione dal pomeriggio.

IL BOLLETTINO PER DOPODOMANI, DOMENICA 20 NOVEMBRE:

Precipitazioni:

– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Sicilia orientale, settori meridionali e ionici della Calabria, Basilicata ionica e Puglia meridionale, con quantitativi cumulati puntualmente moderati;
– da isolate a sparse, , anche a carattere di rovescio, sul resto della Basilicata e sui settori settentrionali e occidentali del Piemonte, settori alpini, prealpini e di pianura occidentale della Lombardia, Valle d’Aosta, Liguria, Toscana centro-meridionale, Umbria, Lazio, Campania settentrionale e Puglia centrale, con quantitativi cumulati deboli.
Nevicate: al di sopra dei 1200-1400 m sui settori alpini centro-occidentali, con apporti al suolo da deboli a moderati.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: senza variazioni significative.
Venti: nessun fenomeno significativo.
Mari: molto mossi l’Adriatico centrale al largo, il Canale d’Otranto e lo Ionio; inizialmente molto mosso il Mar Ligure, con moto ondoso in rapida attenuazione.