Allerta Meteo, nello Stretto di Messina qualche schiarita e temperature in aumento: ma attenzione a scirocco e temporali in arrivo da Sud [DETTAGLI]

Allerta Meteo, forte maltempo e temperature in aumento tra oggi, domani e sabato nello Stretto di Messina. La situazione e le previsioni

temporale-stretto-630x420Allerta Meteo- L’Italia è interessata in queste ore da un pericolosissimo flusso caldo-umido che risale dal nord Africa lungo il bordo orientale del ciclone posizionato sul Maghreb: proprio da Sud arriva il maltempo a causa dell’impetuosa avanzata di masse d’aria cariche di umidità in scorrimento sulle acque del mar Mediterraneo. Nella notte forti temporali hanno colpito la Sicilia occidentale e meridionale, dopo i nubifragi nel Sud della Sardegna. I fenomeni più intensi stanno ancora colpendo il sud/est siculo. I parziali giornalieri più significativi sono di 26mm a Noto, 23mm a Partanna, 22mm a Castelvetrano, 16mm a Mazara del Vallo, 15mm a Ispica, 13mm a Scicli e Salemi, 12mm a Marsala, 10mm a Trapani e Menfi. Ma il clima è molto mite: abbiamo infatti +23°C a Linosa e Riposto, +22°C a Lampedusa, Barcellona Pozzo di Gotto, Pace del Mela e Saponara Marittima, +21°C a Palermo, Termini Imerese, Acitrezza, Capaci, San Pier Niceto, +20°C a Catania, Messina, Bagheria, Capo d’Orlando e Comiso. Fa caldo anche in Calabria varie località hanno superato il muro dei venti gradi, con +23°C a Rosarno, +21°C a Gioiosa Ionica, Feroleto della Chiesa, Platì, Ricadi e Rizziconi, +20°C a Reggio Calabria, Scilla, Paola, Belvedere Marittimo e Botricello. La colonnina di mercurio si impennerà ulteriormente verso l’alto nella giornata di domani (vedi mappe a corredo dell’articolo). Il caldo non è limitato soltanto al Centro/Sud: al momento abbiamo ad esempio +16°C a Genova, e nelle prossime ore le temperature aumenteranno in tutt’Italia, proprio in concomitanza col peggioramento di origine africana. Attenzione, però, al maltempo: tra oggi, domani e Sabato avremo tre giorni di fenomeni estremi su gran parte d’Italia. Violenti temporali colpiranno il Canale di Sicilia, con fenomeni estremi sulle isole. Nel corso della giornata i fenomeni risaliranno nel Tirreno, estendendosi anche al Centro/Nord. Le Regioni più colpite saranno Liguria, Toscana e Lazio, ma soprattutto il Nord/Est con il Friuli Venezia Giulia bersagliato dal maltmpo più estremo tra domani e sabato.

Ecco le pagine utili per monitorare la situazione in tempo reale: