A Taurianova (Rc) iniziativa di Idea Calabria sul “no” al referendum

idea-calabriaSì è svolta a Taurianova, presso l’ex palazzo municipale, la quarta tappa del tour del No promosso da Idea Calabria. Tappa che è stata organizzata in collaborazione con il gruppo “Innamorati di Taurianova”. Tanti gli interventi per spiegare, in maniera chiara e precisa, quelli che sono gli aspetti più drammatici di una riforma costituzionale che, attraverso assurde manovre di informazione e subdole intenzioni, ha il solo scopo di strappare la sovranità al popolo italiano, impedendogli di fatto di eleggere i propri rappresentanti in Parlamento e che devia tutto il potere nelle mani di un solo soggetto, togliendo così autonomia territoriale e regionale e trasformando la nostra Repubblica in un premierato dittatoriale.

Nel dibattito, magistralmente moderato da Michel Dessì, vicedirettore di SudTv, hanno relazionato: Maria Fedele, coordinatrice dell’area della piana bassa di Idea Calabria e promotrice dell’evento, Michele Filippelli, presidente del comitato scientifico c. Studi “La Pira”, Maria Teresa Perri, consigliere comunale “Innamorati di Taurianova”, Roy Biasi, assessore alla Provincia di Reggio Calabria e Giuseppe Raffa, presidente dell’amministrazione provinciale di Reggio Calabria. Numerosi gli interventi del pubblico in sala, anche da parte di esponenti provenienti da altri gruppi e partiti politici che hanno inteso esprimere la loro motivazione al no al referendum. Tra essi abbiamo avuto il piacere di ascoltare: Raffaele Scarfò, Nino Spirlì, Leonardo Raso, Michele Gullace, Giuseppe Surace e Filippo Speranza. Forte l’appello del presidente Raffa: “le motivazioni al no vanno diffuse come il Vangelo.”