A Reggio Calabria il seminario dal titolo “Adozione e affidamento: il diritto del minore ad una famiglia. Quale?”

locandina-seminario-pro-familiaVenerdì 11 novembre p.v. alle ore 15:30, presso la sede dell’Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi di Guerra di Viale Amendola n°29 di Reggio Calabria, si svolgerà il primo appuntamento del seminario organizzato dalla “Pro Familia – Associazione Professionisti per la Famiglia”, dal titolo “Adozione e affidamento: il diritto del minore ad una famiglia. Quale?”. Introdotto e coordinato dal Presidente dell’Associazione Avv. Giuseppe A. Morabito, in materia di ADOZIONE INTERNAZIONALE relazioneranno: il Prof. Avv. Annarita Ferrato, avvocato rotale e docente di Diritto Canonico su “ L’Istituto dell’adozione internazionale e la sua evoluzione”; la Dott.ssa Caterina Ienuso, psicologa e psicoterapeuta, su “Il ruolo delle associazioni nell’adozione internazionale” e il Dott. Aldo Musmeci, neuropsichiatra infantile, psichiatra, criminologo e giudice onorario presso Tribunale per i Minorenni di Reggio Calabria su “l’iter procedimentale nelle adozioni internazionali”.

Nel pomeriggio del 25 novembre 2016, medesimo orario e sede, in materia di ADOZIONE NAZIONALE E AFFIDAMENTO interverranno: l’Avv. Raffaella Romeo, avvocato del Foro di Reggio Calabria su “L’adozione nazionale e l’adozione nei casi particolari”; il Dott. Aldo Musmeci su “ L’Affidamento e l’iter procedimentale”. la Dott.ssa Maria Grazia Marcianò, responsabile Servizio Minori- Settore Servizi alla Persona del Comune di Reggio Calabria e la Dott.ssa Fabiana Tripodi, psicologa, su “Il ruolo dei Servizi Sociali in materia di adozione ed affidamento”. Concluderà l’Avv. Alberto Panuccio, Presidente Ordine Avvocati di Reggio Calabria su “ Deontologia forense: il ruolo dell’avvocato in materia di diritto di famiglia”. Sono in corso di accreditamento i crediti formativi per gli avvocati partecipanti. L’evento prevede preiscrizione da effettuarsi all’indirizzo email pro.familia @ libero.it . Le iscrizioni saranno ammesse fino al raggiungimento del numero massimo dei posti disponibili e, comunque, entro le ore 12:00 del giorno di ogni singolo evento.