A Melito Porto Salvo la Giornata dell’Albero

AMBIENTE: FORESTE SALVA-PIANETA, ASSORBONO 5 MLD TON CO2“Amici  volontari, com’è oramai consuetudine,  anche quest’anno  l’Associazione  MondoVerde Club di Melito Porto Salvo, si accinge ad organizzare la celebrazione della giornata Nazionale dell’Albero. E’ noto che  lo scopo della manifestazione è principalmente quello di contribuire a far crescere in ognuno di noi la coscienza ambientale e a rafforzarla laddove è già formata. Poiché la formazione in tal senso è strettamente legata all’età scolare, per l’occasione, noi associazioni ambientaliste scendiamo in campo a dare man forte agli educatori che, il più delle volte, nonostante il forte impegno in tal senso, fanno fatica a consegnare alla società civile  persone con una coscienza civica consapevole. Gli atti vandalici perpetrati  ripetutamente in spreto alla villa comunale della nostra cittadina, sono la conseguenza di tale carenza;  ne è tristemente consapevole la cassa Comunale di Melito che stenta a trovare i fondi per riparare il mal tolto; e così,  per continuare con gli esempi vandalici,  sono sotto gli occhi di tutti  i danni perpetrati nei confronti dei giovani alberi curati dai bambini della scuola materna di Melito, binomio artatamente realizzato allo scopo di  evidenziare la fragilità di entrambi e suggellare  la necessaria complicità tra le giovani vite; binomio che ha portato, questo piccolo comune del sud d’Italia ad ottenere nel 2015, presso l’EXPO di Milano il riconoscimento istituzionale “ Premio Menzione Speciale  la Città per il Verde” concorrendo ed ottenendo il plauso di oltre 200 comuni della ricca Lombardia, di  Roma capitale e di  altrettante grosse città del centro Italia. Tuttavia,  dalle nostre parti , anziché a molti,  questa sana complicità è interessata a pochi ed è per questo che noi, da  calabresi doc,  insistiamo nuovamente. A tal proposito,  giusto per fare il punto sulla valenza educativa del messaggio ambientale,   quest’anno ( dispensati i bambini dell’asilo che, ahimè! Invano, hanno già dato, dimostrando una maturità senza eguali) a piantare gli alberi e ad offrirli allo sguardo benevolo di tutti,  saranno principalmente gli studenti  di Melito: dalle Elementari alle Superiori, dotandoli di tutori e di  pergamena  su cui verrà impressa un’incisiva frase a firma dei benefattori. In quest’opera saranno coadiuvati dalle Associazioni di Categoria e di Volontariato di Melito,  dalle Istituzioni, dai singoli che individualmente vorranno dare il loro significativo contributo, dai Sindaci dell’Area Grecanica,  alcuni dei quali, insieme al primo cittadino di Melito, sono stati attivamente presenti all’evento, già lo scorso anno,  dimostrando grande interesse alla finalità educativa e di valorizzazione di quel lungomare che porta impresso il ricordo dello sbarco dei Mille e di Garibaldi, quale testimone  di una delle più belle ed importanti pagine di storia della nostra Italia. Tuttavia, questa iniziativa sarebbe stata deficitaria se non avessimo invocato l’aiuto di autorevoli personalità che quotidianamente si spendono per migliorare il nostro territorio evidenziandone i suoi  aspetti positivi con nobili e civili gesta. Penso a Mons. Antonio Morabito,  al Prof. Giuseppe Bombino al Dr. Eduardo Lamberti Castronovo, che certamente ci onoreranno della loro presenza. Dunque per raggiungere la finalità educativa che l’iniziativa ci auguriamo abbia, visto il continuo perpetrarsi di atti vandalici in loco, anche quest’anno ritorneremo a fare il punto sul lungomare dei Mille: tutti coesi, contro una debole frangia di ignoti vandali che in preda al protagonismo (non importa di che natura esso sia),  anziché edificare, distrugge,  è incapace di distinguere il bene dal male, disconosce la capacità d’inebriarsi al cospetto dell’eterna bellezza. Contro questa anonima, sparuta minoranza, noi tutti, rispettosi del bene comune, non innalziamo barriere, al contrario, vogliamo  immaginarli  impegnati insieme a noi a lasciare un testimone sinonimo di vita e di civiltà. Poiché la realizzazione di questa iniziativa, non sarebbe stata possibile senza la pronta adesione dei Dirigenti delle Scuole di Melito, che, prontamente hanno aderito all’iniziativa, spendendosi per coinvolgere appieno i discenti, l’occasione è proficua  per ringraziarli pubblicamente , tutti,  per il loro operato: dalla Dirigente dell’istituto comprensivo Megale Melito Roccaforte, Dr.ssa Sinicropi, al Preside dell’Istituto Comprensivo De Amicis Bagaladi San Lorenzo, Dr.Sclapari,  al Preside dell’Istituto Superiore  T.C. G. Familiari, Dr. Zavettieri; Difatti questa iniziativa non avrebbe avuto alcun senso, senza un radicale coinvolgimento dei giovani Melitesi. Per concludere, noi di MondoVerde siamo comunque moralmente obbligati a fare il punto anche sul messaggio prettamente ambientale e, pienamente soddisfatti della coesione raggiunta, per la quale ringraziamo veramente di cuore tutti coloro che si sono spesi a realizzarla, ci piace ricordare,  principalmente a noi stessi e dopo agli altri che senza gli alberi  è impensabile la nostra esistenza sulla terra e, visto l’incalzare dei mutamenti climatici,  è bene che ci si alleni tutti a piantarne almeno uno nella nostra esistenza, essendo questa,  l’arma più efficace, se non l’unica, che ciascuno di noi ha per contrastarli“.  E’ quanto scrive in una nota l’Avv. Aurelia Fernanda Sansotta, presidente mVc.