Villa San Giovanni (RC): successo per il Corso di Alta Formazione “Benessere e Sicurezza negli ambienti residenziali e scolastici”

foto-corso-2Si è concluso brillantemente il Corso di Alta Formazione “Benessere e Sicurezza negli ambienti residenziali e scolastici” promosso dall’Amministrazione Comunale di Villa San Giovanni nell’ambito della Convenzione stipulata con l’Istituto Nazionale di Bioarchitettura per la sensibilizzazione e l’informazione della società e la formazione degli operatori sui temi energetici e di riconversione ecologica del settore delle costruzioni.

Percorso di studio e di approfondimento orientato all’acquisizione ed interiorizzazione di buone pratiche attraverso una serie di lezioni attive e coinvolgenti, interdisciplinari mirate allo sviluppo di life skills, innovazione ed intelligenza emotiva.

L’orientamento internazionale in materia di promozione della salute e della sicurezza pone l’accento sul benessere fisico, psicologico e sociale dell’individuo. E in una società organizzata orientata allo sviluppo sostenibile, la sicurezza assume connotazioni sempre più ampie riferite alle diverse dimensioni di prevenzione e protezione, di qualità, dimensione ambientale (aria, acqua, rumore, rifiuti, ecc.), lavorativa (infortuni, malattie professionali, ecc.), stradale, sociale e ludico – culturale.

Il Comune di Villa San Giovanni guidato dal Sindaco Antonio Messina e l’Assessorato all’Istruzione ed Edilizia Scolastica, Politiche per la tutela e valorizzazione dell’Ambiente e del Territorio, Smart City, Innovazione e Marketing, Piano Energetico ed Energie Rinnovabili diretto dall’Assessore Angelina Attinà, in ambito di sicurezza, accessibilità, visitabilità ed adattabilità stanno svolgendo un lavoro veramente grandioso sia in termini qualitativi che quantitativi. Encomiabile impegno e responsabilità in ottica strutturale, tecnico – organizzativa ed educativo – formativa.

Consapevoli che le strutture possono sorgere in aree a rischio ambientale (sismico, idrogeologico, industriale, ecc.) e con eventuale presenza di inquinamento indoor – outdoor atmosferico, elettromagnetico, acustico, pericoli di incendi, radon o amianto, l’impegno è realmente  massimo nel favorire un clima complessivo di sicurezza e benessere intesi come continua ricerca della qualità della vita. Setting di interventi ad approccio olistico delle molteplici misure: valutazione di tutti i rischi, programmazione della prevenzione con priorità di misure di protezione collettiva, regolare manutenzione di ambienti, attrezzature, impianti e sostituzione di ciò che può costituire pericolo, eliminazione dei rischi e degli agenti chimici, fisici e biologici, informazione e formazione.

La sicurezza trova nella prevenzione la strategia più efficace per la sua attuazione e la prevenzione individua nell’educazione la modalità migliore per aiutare a riconoscere le situazioni pericolose e ad adottare comportamenti adeguati per vivere in sicurezza e, in ottica strutturale e tecnico-organizzativa, richiama la sicurezza degli edifici come protezione dal pericolo e dai rischi di natura strutturale e di natura ambientale determinata da molteplici fattori, quali: le caratteristiche della progettazione e della costruzione dell’edificio, come la scelta dei materiali, l’adeguatezza degli impianti, la funzionalità dei sistemi antincendio, di allarme e videosorveglianza, la presenza di eventuali rischi di natura igienico-ambientale o di natura infortunistica.

La sicurezza, oltre a rappresentare un obbligo di legge con la serie di adempimenti che ne conseguono, costituisce un’opportunità per promuoverne una vera e propria cultura, per sollecitare coinvolgimento e partecipazione in un processo organico di crescita collettiva. Non è solo un sapere o un saper fare, è un saper essere, un atteggiamento trasversale, che si traduce in comportamenti usuali, abitudinari, ordinari, una competenza che si apprende attraverso la riflessione, i modelli, la consuetudine e gli stili di vita. E la Scuola rappresenta il microcosmo ideale in cui si maturano convinzioni, opinioni, atteggiamenti ed abitudini che determinano in gran parte l’evoluzione dell’individuo, il suo ruolo ed il suo contributo al vivere sociale.

La collaborazione interistituzionale è un elemento fondamentale per lo sviluppo di azioni che permettono di governare processi complessi. L’Amministrazione Comunale di Villa San Giovanni di concerto con l’Istituto Comprensivo Giovanni XXIII, l’Ufficio Tecnico – Urbanistico e l’INBAR in collaborazione con Mobius Formazione Srl, l’ANIS e l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Reggio Calabria, con il Corso di Alta Formazione “Benessere e Sicurezza negli ambienti residenziali e scolastici”, hanno affrontato aspetti interni all’individuo insieme ad aspetti di contesto, allargando il focus su vari ambiti comportamentali (ambiente, benessere, corrette regole di vita e prevenzione di comportamenti errati per la salute e la sicurezza), favorendo anche il confronto tra componenti diverse animate dai medesimi ambiziosi obiettivi: promuovere la cultura del benessere, della sicurezza e della qualità, saper individuare e riconoscere i fattori determinanti delle situazioni a rischio, saper individuare e praticare comportamenti sociali responsabili verso se stessi, gli altri e l’ambiente e sentirsi rassicurati e responsabili, accrescere le competenze sul piano della consapevolezza del proprio e dell’altrui benessere e del territorio a partire dalla Scuola.

Benessere e sicurezza sono parte integrante di tutti gli aspetti della vita quotidiana e professionale e l’attività scolastica, nel suo insieme, offre spazi e preziose opportunità per sviluppare i temi della vivibilità, del benessere psico-fisico, del diritto alla sicurezza, dell’assunzione di responsabilità.

Dopo l’inaugurazione del Corso alla presenza dei rappresentanti delle istituzioni ed organismi partner del progetto, i lavori si sono susseguiti con l’esposizione a cura dei docenti qualificati professionisti dei vari moduli: l’Arch. Anna Carulli, Vicepresidente Nazionale di Bioarchitettura, l’Arch. Salvatore Mondello, l’Ing. Giuseppe Alessandro Corso ed il Dott. Antonio De Domenico. Tutti a disquisire sulla qualità ambientale degli edifici che fa riferimento a classi differenti, seppure fortemente interrelate, di comfort ambientale, ossia benessere termoigrometrico, benessere respiratorio – olfattivo, benessere visivo – illuminotecnico ed acustico.

Il Corso, oltre all’attestato di partecipazione previsto per tutti, ha consentito l’acquisizione di crediti formativi, n. 20 riconosciuti agli Ingegneri e n. 19 riconosciuti agli Architetti.

L’ultimo modulo sulla sicurezza ha consentito l’assolvimento dell’obbligo di aggiornamento (4 ore) previsto per i Coordinatori per la Sicurezza nei Cantieri Temporanei e Mobili ex art. 98, D. Lgs. 81/2008, valido anche come aggiornamento (4 ore) per i Datori di lavoro, Dirigenti, Preposti e Formatori, per i Responsabili del servizio prevenzione e protezione e per i Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.

Il Sindaco Antonio Messina, l’Assessore Angelina Attinà e l’Amministrazione Comunale di Villa San Giovanni ringraziano vivamente il Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo Giovanni XXIII, Prof.ssa Grazia Maria Trecroci, l’Istituto Nazionale di Bioarchitettura, la Società Mobius Formazione, l’Associazione Nazionale Ingegneria della Sicurezza, l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Reggio Calabria e tutti i professionisti e tecnici partecipanti al corso.