Unical, Caruso: “vergognoso per la Regione restituire allo Stato quasi 3 milioni di euro per il diritto allo Studio”

unical1-300x225Continua furiosa la polemica riguardante tre milioni di euro circa destinati al diritto allo Studio anche degli Studenti disabili restituiti dalla Regione Calabria allo Stato. “È vergognoso in una regione con un tessuto economico e sociale fragile come il nostro – dichiara Nicola Caruso, Senatore Accademico in quota RèF – restituire allo Stato tre milioni di euro circa destinati all’espletamento di un diritto fondamentale come quello allo Studio, ancora di più se questa sovvenzione sarebbe stata finalizzata all’incentivazione di Studenti con disabilità”. Si legge dalla relazione del consigliere della Sezione regionale di controllo per la Calabria della Corte dei Conti, Massimo Balestrieri, che “la Regione non è stata in grado di gestire le risorse provenienti dallo Stato e destinate a studenti anche con disabilità e al diritto al Lavoro dei disabili“. I fondi non spesi riguardano per 1.524.000 euro l’attuazione di interventi per il diritto allo Studio, per 550.000 euro contributi  a favore degli Studenti con disabilità e per 619.000 euro benefici per il diritto al Lavoro dei disabili. “È inconcepibile una disattenzione di questo tipo, poiché va a sottrarre ulteriori somme ai fondi che già sono insufficienti a soddisfare il fabbisogno necessario a garantire completamente il diritto allo Studio – continua il Senatore Caruso – diritto che va garantito per dare a questa regione la possibilità di risollevare le sue stesse sorti tramite la formazione in sede di professionisti qualificati”.