Trovati in Sicilia resti umani all’interno di una grotta

speleo-alpino-fluvialeParteciperanno alle operazioni di recupero i vigili del fuoco del Saf, il nucleo Speleo Alpino Fluviale dopo il ritrovamento da parte dei carabinieri di resti umani appartenenti probabilmente a 6 persone all’interno di una grotta naturale nelle campagne di Roccamena, nel palermitano. La zona e’ molto impervia ed e’ stato necessario il coinvolgimento del nucleo speciale dei vigili del fuoco. Sara’ poi l’esame del dna a dare un nome ai corpi, sospette vittime della lupara bianca di Cosa nostra. L’inchiesta, a cui collabora il Ris, e’ coordinata dalla Procura di Palermo.