Si presenta a Roccella il libro “Padrini e padroni” di Gratteri e Nicaso

NicolaGratteriDomenica 6 novembre alle ore 18, all’ex Convento dei Minimi di Roccella Ionica, sarà presentato l’ultimo libro scritto da Nicola Gratteri, Procuratore della Repubblica di Catanzaro, noto per l’impegno in prima linea nella lotta alla ‘ndrangheta, e da Antonio Nicaso, storico delle organizzazioni criminali e docente universitario, dal titolo: “Padrini e padroni – Come la ‘ndrangheta è diventata classe dirigente”.   Il libro, edito da Mondadori per la collana “Strade blu”, rappresentata l’ottava opera a firma dei due illustri autori che finora hanno già pubblicato insieme per la stessa casa editrice: Fratelli di sangue (2009), La malapianta (2010), La giustizia è una cosa seria (2011), La mafia fa schifo (2011), Dire e non dire (2012), Acqua santissima (2013), Oro bianco (2015). “La corruzione, l’infiltrazione criminale, i legami con i poteri forti – occulti, come le logge segrete, e non, come la politica sul territorio e a tutti i livelli, fino ai più alti – scrivono Gratteri e Nicaso nel loro ultimo saggio –   sono oggi parte di una strategia di reciproca legittimazione messa in opera da decenni da tutte le mafie e in particolare dalla ‘ndrangheta”. “Già nel 1869 –  ricordano gli autori – le elezioni amministrative di Reggio Calabria erano state annullate per le evidentissime collusioni ‘ndranghetiste. Il primo caso di una serie di episodi che nei decenni hanno segnato l’intera Penisola, arrivando fino a Bardonecchia, in Piemonte, nel 1995, e a Sedriano, in Lombardia, nel 2013″. L’incontro è promosso dal Comune di Roccella Ionica. Dopo i saluti del sindaco Giuseppe Certomà, la giornalista Paola Bottero dialogherà con gli autori.