Scopelliti a Napoli attacca Oliverio: “il Porto di Gioia Tauro è diventato un deserto” [VIDEO]

Scopelliti a Napoli per un’iniziativa di Azione Nazionale critica la giunta calabrese: “il sud ha bisogno di una classe dirigente capace. La Zes? “l’avevamo approvata, ma ancora non c’è nulla”

scopellitiA Napoli per un’iniziativa sul Referendum costituzionale di Azione Nazionale, l’ex sindaco di Reggio Calabria ed ex governatore della Calabria, Giuseppe Scopelliti, attacca Oliverio e la sua giunta sul porto di Gioia Tauro. “Ero presidente della Regione Calabria – afferma Scopelliti – quando approvammo la Zes per Gioia Tauro. Era uno strumento straordinario per quell’area e per il primo porto del Mediterraneo: stiamo ancora aspettando, nella Piana ritornerà il deserto”. Scopelliti è categorico e combattivo: “al sud– ha sottolineato – serve una classe dirigente capace di offrire risposte in un momento tragico e drammatico. Non serve la politica demagogica che Renzi incarna alla grande”. Sul Referendum conclude: “bisogna votare No: è una riforma senza senso. Molto meglio quella di Berlusconi”.

Scopelliti a Napoli: “per il sud serve una classe dirigente capace” [VIDEO]