Rodì Milici (Me), il 6 novembre la presentazione del nuovo testo di Girolamo Sofia dal titolo “Il processo di romanizzazione nella provincia di Sicilia”

poesiaSi rinnova giorno 6 novembre a Rodì Milici il tradizionale appuntamento con “Degustando”, la manifestazione promossa dal circolo di Legambiente del Longano, allo scopo di valorizzare “la terra”, intesa come luogo in cui si costruisce l’identità di un popolo fatta di storia,di  tradizioni enogastronomiche e musicali, di linguaggio e cultura letteraria. Per l’occasione si esibiranno musicisti e sarà valorizzato l’aspetto della tradizione alimentare del luogo. Tra gli eventi che arricchiranno la manifestazione anche la presentazione del nuovo libro di Girolamo Sofiadal titolo “Il processo di “romanizzazione” della provincia di Sicilia” (Giambra Editori) che si terrà alle 17,30 presso il Borgo Antico di Rodì alla presenza dell’autore Girolamo Sofia e con gli interventi di: Carmelo Ceraolo, Presidente di Legambiente del Longano, dell’archeologo Maria Clara Martinelli della Casa editrice Giambra. Il testo tocca alcuni degli aspetti più importanti legati all’archeologia delle zone ricadenti nel comprensorio tirrenico, tra i torrenti Mazzarrà e Patrì – Termini, con un rimando in particolare, al periodo riguardante il processo di “romanizzazione” del territorio, risalente all’avvento di Roma in Sicilia e alla conseguente riorganizzazione della Provincia, il nuovo assetto territoriale, la viabilità, le rotte e i commerci. L’autore, Girolamo Sofia, con le sue ricerche di archeologo, rafforza la tesi della Sicilia ridotta a “granaio del Popolo Romano” con l’urbe che si impone e le trasformazioni di un territorio fino ad allora vissuto nel contesto della colonizzazione greca.