Reggio Calabria: tennis europe junior masters 2016, Federica Sacco campionessa europea Under 14

foto-premazione-2Si tinge d’azzurro, come il cielo che ha accompagnato tutta la giornata delle finali, l’albo d’oro del Tennis Europe Junior Masters 2016, grazie alla vittoria dell’italiana Federica Sacco trionfante nella finale under 14, contro la russa Maria Timofeea, piegata dopo due combattuti set conclusi con il punteggio di 6-4, 6-3. L’edizione di quest’anno del Masters Juniors, disputato ancora una volta sui campi dello storico Circolo Tennis Rocco Polimeni di Reggio Calabria, ha visto riuniti i migliori giovani tennisti europei under 14 e 16 maschili e femminili, in rappresentanza di 16 paesi. Grande la soddisfazione del Presidente del Circolo Igino Postorino e del Consiglio Direttivo, la macchina organizzativa ha funzionato a dovere grazie anche all’affidabilità di uno staff che riesce sempre a rispondere positivamente e professionalmente ad ogni esigenza tecnico/sportiva, di cui hanno fatto parte il Direttore del Torneo Emilio Cozzupoli e il Giudice Arbitro Riccardo Di Biasi. In rappresentanza del Tennis Europe erano presenti  Marjeta Smodis e Jonathan Jobson. Per la Regione Calabria era presente il Consigliere regionale delegato allo Sport Giovanni Nucera che ha preso parte anche alla premiazione. Una splendida giornata di sole ha ulteriormente reso gradevole la permanenza al Circolo Polimeni di un numeroso pubblico che ha seguito con grande attenzione tutte le gare dei giovani tennisti. Per l’occasione era presente a Reggio anche il Presidente della Federtennis calabrese Giuseppe Lappano, anch’esso molto felice per l’esito finale che ha regalato la vittoria all’italiana Federica Sacco. Un’edizione quella del 2016 che ha offerto molte soddisfazioni non solo per via della qualità del tennis giocato, ma anche per il ritorno al successo di un’italiana che mancava da qualche edizione. La napoletana Federica Sacco del Tennis Club Fireball, seguita dal maestro Lino Sorrentino, ha conquistato non solo la vittoria nella categoria under 14, ma anche il cuore dei tanti tifosi del circolo reggino che l’hanno seguita con grande attenzione sin dai quarti di finale. Il risultato della finale under 14 femminile non è mai stato messo in discussione con la Sacco ben determinata e concentrata dai primi scambi. Sempre avanti nel punteggio l’azzurra ha resistito in due occasioni ai tentativi della tenace Timofeeva di recupero nella parte centrale dei due set, gestendo con maggiore ordine gli scambi da fondo campo e le accelerazioni sui colpi difensivi della russa.

“Sono felicissima pfoto-premiazione-1er questa vittoria – ha dichiarato Federica Sacco – si tratta del risultato più prestigioso finora conquistato e averlo fatto in casa, in Italia e a Reggio Calabria è davvero straordinario. Sono di Napoli e quindi averlo vinto in una città del Sud rappresenta molto per me. Ho sentito il calore del pubblico strepitoso del Circolo Polimeni che mi ha sempre sostenuto e per questo li ringrazierò sempre. Questa partita era davvero difficile da gestire – ha aggiunto Federica Sacco – perché la mia avversaria era molto solida e preparata. Sono stata brava a rimanere concentrata e a dosare le forze quando ha provato a recuperare soprattutto a metà del primo set. Nel secondo set – ha concluso la Sacco – sono stata brava ad arrivare sul 3 pari per poi tenere il mio turno di battuta e proseguire tranquilla fino al 6-3”. Il nome di Federica Sacco si aggiunge quindi a quello di tenniste di grande livello internazionale quali Simona Halep e Belinda Bencic, che proprio a Reggio parteciparono ai Junior Masters under 14. Nella categoria under 14 maschile da registrare il terzo posto di un altro italiano: Lorenzo Musetti, capace di dimenticare in fretta il passo falso della semifinale e regolando, in poco meno di un ora il danese, Elmer Moller nella finale del 3° e 4° posto conclusa con il punteggio di (6-3, 6-2). Nella finale under 14 maschile a prevalere è stato il rumeno Radu Papoe che ha concluso il torneo senza mai perdere un set e vincendo la finale contro Rune con il punteggio di (6-2, 6-2). A Papoe è stato assegnato anche la medaglia d’oro “Federico Bianco”. Nella finale under 16 femminile vittoria per la georgiana Dalakishvili sulla serba Malesevic, superata in due set (7-6, 6-3). Spettacolare e molto applaudita la finale maschile under 16 vinta dal giovane austriaco Krainer (6-4, 7-6), al qual quale è stato assegnato anche il Trofeo dello Strigile 2016.

Nel corso della giornata, inoltre, il Panathlon Reggio Calabria, alla presenza del Presidente Torino Raffa e del Governatore Antonio Laganà, ha assegnato il premio fair play alla tennista slovena Fakner che ha giocato una partita esibizione con il campione italiano di tennis paralimpico Antonello Catalano. Un premio speciale “Trofeo dello Strigile”, inoltre, è stato consegnato alla memoria del compianto prof. Vincenzo  Panuccio, illustre giurista e storico del patrimonio archeologico della città di Reggio Calabria già Presidente dell’associazione Amici del Museo. L’edizione 2016 del Masters si è inoltre caratterizzata dalla collaborazione con l’Istituto scolastico Raffaele Piria con il quale il Circolo Polimeni ha avviato un progetto alternanza-lavoro, il FAI (Fondo per l’Ambiente Italiano), Legambiente, il Museo Nazionale della Magna Grecia di Reggio Calabria, il Consorzio del Bergamotto, l’Università per Stranieri Dante Alighieri, l’Università Mediterranea di Reggio Calabria.

Risultato finale under 14 femminile:

Sacco b. Timofeeva: 6-4, 6-3

Risultato finale under 14 maschile:

Papoe b. Rune: 6-2, 6-2

Risultato finale under 16 femminile:

Dalakishvili b. Malesevic: 7-6, 6-3

Risultato finale under 16 maschile:

Krainer b. Juhas: 6-4, 7-6