Reggio Calabria, Scuderi: “parlamentari reggini non pervenuti sulla questione dell’Aeroporto dello Stretto”

SCUDERI(FDI-AN): Interrogazione parlamentare dell’On.Rampelli in difesa del Tito Minniti. “Parlamentari reggini non pervenuti”

dscn3705La federazione provinciale di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale esprime il proprio ringraziamento per la responsabile e importante presa di posizione del Capogruppo del partito alla Camera dei Deputati, On. Fabio Rampelli. “La presentazione di un’interrogazione avente come oggetto due questioni decisive per lo sviluppo strategico del nostro territorio, ovvero la gestione dello scalo dell’aeroporto di Reggio Calabria e il rinvio dell’accorpamento dell’Autorità portuale dello Stretto, si pone in perfetta sintonia con l’azione svolta sul territorio dai rappresentanti istituzionali del movimento”. Con queste parole, il commissario provinciale del partito della destra sociale, Nello Scuderi, saluta l’impegno assunto dall’On. Rampelli a favore della città metropolitana di Reggio Calabria che, tra dubbi politici e incertezze programmatiche di chi è chiamato ad amministrarla, rischia di subire un pregiudizio che vanificherebbe ogni sforzo diretto a un percorso di sviluppo per il territorio.

“Rampelli – evidenzia il dott. Scuderi – dimostra una lungimiranza politica che invece è totalmente assente dai pensieri e dall’operato dei parlamentari calabresi, totalmente silenti, che stanno drammaticamente fallendo nel delicato compito di difendere il proprio territorio, nella misura in cui non riescono a cogliere le conseguenze che potrebbero derivare dalla mortificazione e dal mancato potenziamento delle infrastrutture presenti sul territorio”. Non meno rilevanti sono da considerarsi inoltre le responsabilità e la miopia politica dell’attuale amministrazione che, oltre a rendere evidente la mancanza di un serio e concreto programma per la città metropolitana, si è persino espressa, attraverso il sindaco Falcomatà, da poco divenuto anche sindaco metropolitano, a favore della definizione di un sistema aeroportuale regionale, che abbia Lamezia come unico scalo di interesse strategico.

“Fratelli d’Italia – conclude il commissario Scuderi – da tempo ormai ha posto l’accento sulla necessità che il Tito Minniti sia qualificato come aeroporto di interesse strategico e che si arrivi all’accorpamento dell’Autorità portuale dello Stretto con sede a Gioia Tauro”. A giorni terremo una conferenza stampa dove sveleremo fatti e misfatti di questa lunga triste telenovela reggina.