Reggio Calabria, nuova protesta contro l’occupazione degli impianti sportivi da parte degli immigrati: “non ne possiamo più” [FOTO e INTERVISTA]

Si è svolta questo pomeriggio una nuova protesta contro l’occupazione degli impianti sportivi da parte degli immigrati a Piazza Italia a Reggio Calabria

protesta-piazza-italia-3Nuova protesta contro l’occupazione dei migranti da parte delle società sportive di Reggio Calabria. Presenti, oltre i ragazzi ed i genitori, le varie associazioni sportive che chiedono all’amministrazione comunale risposte e chiarimenti in merito. Le associazioni, infatti, hanno necessità di luoghi e spazi in cui svolgere le proprie attività sportive. Nonostante i piccoli passi avanti fatti dall’Amministrazione c’è ancora molto lavoro da fare in quartieri dove i disagi e le problematiche sono all’ordine del giorno. Infatti, lo sgombero è solo il primo passo di una lunga serie di interventi che queste strutture necessitano. Infatti, la Palestra di Archi così come tante altre necessitano grossi lavori di ripristino e messa in sicurezza che le società sportive da sole non possono affrontare.  Al momento le società stanno cercando di adeguarsi con evidenti ritardi nello svolgimento delle loro attività. Per quanto riguarda la Palestra della Scuola Media di Archi, i problemi non riguardano solo l’agibilità della struttura, ma anche il quartiere stesso. Infatti, in questi giorni sono tanti i disagi che la popolazione è costretta ad affrontare ed i frequenti sconti con i profughi, che a loro dire, disturbano la popolazione.

Reggio Calabria, le associazioni sportive protestano a Piazza Italia: l’intervista ad un cittadino [VIDEO]