Reggio Calabria, manifestazioni contro la violenza sulle donne: attese Boldrini, Boschi e Bindi

boldrini-boschi“La presidente della Camera Laura Boldrini, la Ministra Maria Elena Boschi e la Presidente della Commissione parlamentare antimafia Rosi Bindi interverranno domani, a Reggio Calabria, alla manifestazione nazionale “La Calabria contro la violenza sulle donne. Il raduno e’ previsto alle 10,30 in Piazza Indipendenza, da dove si muovera’ il corteo”. Lo comunica una nota stampa della giunta regionale. “Moltissime le adesione pervenute alla manifestazione – spiega la nota - promossa dal presidente della Regione Mario Oliverio, dopo i fatti di Melito Porto Salvo. Interverranno decine di deputati e senatori, i centri antiviolenza, associazioni femminili, studenti provenienti da tutta la regione, forze sociali, rappresentanti del mondo della scuola e delle universita’ ed esponenti del mondo della Chiesa. Hanno dato la propria adesione anche amministratori locali, sindaci e presidenti delle Province, esponenti delle istituzioni a vari livelli. Una risposta ampia e corale, in altre parole, all’appello che il presidente Oliverio aveva rivolto alla Calabria per non far vincere l’indifferenza, per violare il muro del silenzio contro la violenza di genere e mostrare a tutta l’Italia il volto di una Calabria bella, solare, combattiva e determinata sui grandi valori”. “Domani – ha detto il presidente Oliverio - per le strade di Reggio daremo vita ad un corteo che e’ un segnale a tutto il Paese: la Calabria non e’ la terra dei silenzi e delle omerta’, delle paure e delle violenze. E’ la terra che non si rassegna a cio’; e’ la terra che vuole cambiare, che vuole dimostrare come le violenze tutte, e quelle contro le donne in particolare, possono e debbono trovare un muro di contrasto sociale, di mobilitazione corale, di sensibilizzazione culturale, a partire dalle scuole. Quello che vogliamo lanciare e’ un segnale a tutta l’Italia ed e’ significativo che lo facciamo noi calabresi, da una terra che ha mille problemi e mille emergenze ma anche tante energie e tante positivita”’.