Reggio Calabria: l’Università Mediterranea sbarca a Piazza Venezia

img_2167Nei meravigliosi saloni Ottocenteschi con vista su Piazza Venezia della sede Nazionale della Fenalc (Federazione Nazionale Liberi Circoli), è stato firmato un protocollo d’intesa tra la Fenalc, l’università “Mediterranea” di Reggio Calabria rappresentata dal CAT-LAB (Laboratorio di economia e management delle risorse culturali, ambientali e turistiche dell’ università) e l’ Associazione culturale Quality Life Management (QLM).

L’associazione supporta le attività di promozione e social media marketing del laboratorio. L’accordo, siglato per i prossimi tre anni accademici, è stato firmato dal Presidente Nazionale Fenalc Alberto Spelda, dalla prof. Michela Mantovani, direttore del CAT-LAB, e dal dott. Roberto Valdini del Consiglio direttivo QLM.

Il corso si propone di realizzare un percorso formativo finalizzato a rispondere alle insoddisfatte richieste territoriali in termini di conoscenza sulle tematiche dell’ europrogettazione.  Le lezioni teorico- pratiche illustreranno il nuovo quadro di programmazione europea e  le attività di natura tecnico operativa  – ha dichiarato la prof. Mantovani – con riferimento ai criteri, ai metodi, alle tecniche per la predisposizione della domanda di finanziamento e le sue modalità di presentazione, con casi pratici. Il corso si presenta come indispensabile per ottenere gli strumenti di accesso ai numerosi finanziamenti stanziati nel Mezzogiorno”.

L’attività, che partirà il 21 ottobre p.v., si svolgerà presso la sede dell’Ateneo reggino, si  articolerà in 32 ore, nei giorni di venerdì pomeriggio ( dalle 15,30 alle 19,30), e sabato mattina ( dalle 9,30 alle 13,30). Sono destinatari i possessori di titolo di laurea triennale, specialistica, magistrale e di vecchio ordinamento.

Il corso è stato sposato dall’Ordine degli Avvocati, dall’Ordine dei Commercialisti ed esperti contabili di Reggio Calabria, tanto da aver ottenuto il riconoscimento dei crediti formativi validi per la formazione continua: 12 crediti  per degli avvocati e 24 per i commercialisti ed esperti contabili. La chiusura del bando sarà il 19 ottobre.  Questa è solamente la prima iniziativa che la Fenalc intraprende con l’Ateneo calabrese. La seconda iniziativa sarà un corso di alta formazione Moda, made in Italy, Mediterraneo già approvato dalla stessa università,  diretto dalla prof. Mantovani, con cui la Fenalc si è impegnata alla traduzione nella versione aggiornata del libro di Economia della moda  della stessa insegnante in inglese, spagnolo e cinese. La Fenalc incentra la propria attività istituzionale sulla promozione e la sensibilizzazione alla cultura dell’associazionismo, inteso come opportunità di socializzazione, di valorizzazione reciproca e di integrazione delle minoranze.