Reggio Calabria: lunedì importante convegno sull’applicazione della normativa Bolkestein

img_2303Si è svolto lunedì presso la sede Confesercenti di Reggio Calabria, un importante convegno avente come oggetto l’applicazione della normativa Bolkestein relativa al commercio su aree pubbliche. Tale normativa, a decorrere dal 2017, prevede la “messa a bando” delle concessioni con le quali gli operatori hanno la possibilità di svolgere la propria attività in mercati e fiere
L’iniziativa, promossa da ANVA Confesercenti Reggio Calabria, ha visto la partecipazione di molti comuni della nostra area, rappresentati sia dagli organi dirigenziali che dalle rispettive cariche istituzionali.
Ricco ed interessante il confronto tra la Dott.ssa Carmela Barbalace Assessore alle attività produttive della Regione Calabria, l’Ing. Mattia Fortunata Neto in rappresentanza del Comune di Reggio Calabria, l’Avv. Giuseppe Dell’Aquila dell’ufficio legislativo di Confesercenti, Adriano Ciolli Coordinatore Nazionale ANVA, Francesco Rogolino Direttore Provinciale dell’associazione di categoria, il Presidente provinciale ANVA Domenico Borrello e il Vice direttore Rosario Antipasqua.
La discussione, molto partecipata, è servita ad illustrare il lavoro fin qui svolto dal sindacato in merito all’applicazione della direttiva Bolkestein, abilmente illustrata alla platea dall’Avv. Giuseppe Dell’Aquila dell’ufficio legislativo di Confesercenti Nazionale, il quale ha anche evidenziato il lavoro svolto dalla associazione di categoria nel confronto durante la conferenza STATO – REGIONE. L’avvocato ha voluto poi soffermarsi in particolare sulle linee di indirizzo che i Comuni dovranno seguire per definire gli atti che si renderanno necessari per adempiere a tale direttiva; il tutto mettendo in evidenza la necessità di dover definire congiuntamente criteri “omogenei” da adottare in vista della scadenza ormai prossima.
Sono oltre settanta i mercati che si svolgono con carattere settimanale nei comuni nell’area metropolitana, in alcuni di essi, la loro presenza riveste un’importanza sociale, vitale per la popolazione residente, ma anche di forte attaccamento al territorio e alle proprie radici storiche e culturali, a volte persino riuscendo ad ovviare all’accantonamento di vecchi sapori superando così anche quello spopolamento dei comuni montani che ha portato alla scomparsa di molti esercizi commerciali.
Oggi i Commercianti che svolgono quest’attività in Calabria sono oltre diecimila, quattromila dei quali nella sola area metropolitana di Reggio Calabria, facendo registrare un aumento del 6% rispetto al 2015; incremento notevole, dovuto sicuramente al buon lavoro svolto dall’ANVA – Confesercenti sulla valorizzazione dei mercati e dei nostri centri urbani, come ha evidenziato il Presidente Borrello, ma anche alla crisi che ha visto chiudere punti vendita di numerosi commercianti che si sono ricollocati nel commercio ambulante.
L’intervento dell’Assessore Carmela Carmela Barbalace, è servito a dare le attese e opportune delucidazioni in merito alle attività che, con la prossima istituzione del testo unico, saranno intraprese a breve dalla Regione, volte ad uniformare e regolamentare le attività commerciali, ponendo un chiaro punto di partenza verso un nuovo corso che avrà come fulcro la legalità e la stretta collaborazione con gli organi di rappresentanza associativa.
Adriano Ciolli coordinatore Nazionale ANVA e il dirigente Leonardo Zampaglione, hanno quindi evidenziato il ruolo attivo del sindacato sulla Bolkestein nel garantire certezze a breve e lungo termine. Gli obiettivi sui quali, sia a livello nazionale che regionale, ANVA si è prodigata da tempo, sono mirati alla salvaguardia dei posti di lavoro nel commercio su aree pubbliche per i prossimi anni, cosicché i bandi che i vari Comuni andranno a emanare a partire dal 2017 possano confermare la titolarità dei posteggi attualmente assegnati, rinnovando concessioni già detenute dagli operatori.
La Bolkestein può e deve essere un elemento di rilancio delle aree dei mercati anche di fronte alla lotta sull’abusivismo e contraffazione, deve garantire equità e possibilità con un occhio attento anche verso gli spuntisti la cui scalata di posti in graduatoria è sempre minata da burocrazia e abusivismo.
Gli interventi, dell’Assessore alle Attività Produttive della Città Metropolitana di Reggio Calabria Mattia Fortunata Neto e il direttore di Confesercenti Reggio Calabria Francesco Rogolino. Da entrambi gli interventi è emersa una totale disponibilità e apertura al dialogo sia reciproco che direttamente verso gli ambulanti. Impegni questa volta non retorici perché, nel primo caso, i due rappresentanti si incontreranno già nelle prossime settimane per dare seguito alla discussione dello scorso lunedì, nel secondo, dal prossimo mese di novembre Confesercenti, che sarà presente nei mercati principali della provincia per fornire informazioni puntuali ai commercianti ambulanti, attiverà un punto informativo “ANVA SOS BOLKESTAIN” all’interno dei suoi locali, dove gli operatori economici potranno verificare la propria posizione, le scadenze di ciascuna delle concessioni, controllare la regolarità della documentazione richiesta e far predisporre la nuova domanda per l’assegnazione del posteggio.
A chiudere un’intensa giornata di costruttivo lavoro ci ha pensato il Direttore Provinciale ANVA Reggio Calabria Rosario Antipasqua che, oltre a porre i consueti, ma più che mai opportuni, ringraziamenti, ha voluto concludere con una frase che potesse racchiudere il vero senso dell’incontro, lo ha fatto inspirandosi, in parte, ad una canzone di Fabrizio De Andrè: “non si può fermare il vento, ma si possono certamente indirizzare le vele verso orizzonti più floridi e meritocratici”.