Reggio Calabria, l’associazione Evelita avvia il progetto di animazione territoriale “Quote di Legalità” nell’ambito del Servizio Civile Nazionale

logo evelita vettorialeIn un contesto territoriale e sociale non sempre facile, l’associazione Evelita opera da anni a Reggio Calabria con attività di tipo sociale, socio-assistenziale, educative e di promozione alla responsabilità civica. Le strutture socio-educative ed aggregative della onlus sono collocate nella periferia a nord e in quella a sud della città che risultano spesso caratterizzate da fenomeni di degrado, di emarginazione sociale e di dispersione scolastica, oltre che di devianza minorile.

Nonostante l’enorme lavoro svolto quotidianamente dallo staff e dai collaboratori, l’intervento solidale dell’associazione verrà ulteriormente potenziato poiché, in relazione al Bando 2016 di Servizio Civile Nazionale, Evelita si propone come ente promotore di un’iniziativa progettuale denominata ‘QUOTE DI LEGALITÀ’ – Progetto di Anim…AZIONE territoriale che vuole attuare, attraverso l’equipe dei volontari del Servizio Civile Nazionale e attraverso l’impiego del know-how associativo, un modello di animazione territoriale a carattere partecipativo e itinerante sul territorio di riferimento.

Tale progetto, che ha preso il via lunedì 26 settembre, si inserisce nel solco della onlus di creare una fondazione di comunità fatta da giovani e per i giovani di Reggio Calabria e non a caso le attività sono previste anche in zone periferiche della città per valorizzare, scoprire e rendere vivibili luoghi dove incontrarsi e stare insieme e ciò significa anche fortificare relazioni sane e realizzare attività di divertimento promuovendo i diritti di ciascuno.

Ovviamente i destinatari principali di ‘Quote di Legalità’ sono i minori, gli adolescenti e i giovani, ma tra i beneficiari indiretti vi sono anche gli enti pubblici, le istituzioni e più in generale l’intera collettività. Tra gli obiettivi principali del progetto c’è quindi quello di fare animazione di comunità per aumentare il numero e la fruizione di attività concrete di aggregazione in contesti sociali guidati e organizzati, fare cultura per accrescere il livello culturale del target di riferimento, fare prevenzione e vivere la legalità per ridurre il livello di disagio sociale e il numero dei casi di devianza e delinquenza e soprattutto fare rete per la creazione appunto di una rete sociale costituita da soggetti istituzionali e religiosi, organizzazioni sociali, agenzie educative e imprese profit del territorio.

Ciascun volontario del Servizio Civile sarà quindi di supporto all’equipe dell’ente e verrà coinvolto attivamente per la realizzazione di animazione territoriale sul campo, nonché in tutte le azioni di solidarietà ed educazione alla legalità per coloro che saranno la società del domani, configurandosi come una risorsa non soltanto per l’associazione che promuove il progetto bensì anche per tutta la comunità sociale cittadina, grazie ad un’attività di volontariato imperniata sull’idea di cittadinanza attiva che merita di essere formata attraverso una solida base valoriale.