Reggio Calabria, la Confartigianato provinciale plaude all’iniziativa “5 leve per il Sud”

liberto-gentile-barbalaceL’associazione provinciale Confartigianato di Reggio Calabria esprime soddisfazione per la scelta di Confartigianato Imprese, di organizzare e promuovere un’iniziativa di così imponente portata a Reggio Calabria. La Convention Mezzogiorno, contraddistinta da un carattere nazionale pone l’attenzione sulla necessità di valorizzare le imprese del Sud Italia. Fondamentale la spinta propulsiva, in questo senso, della Vice Presidente Nazionale di Confartigianato con Delega al Mezzogiorno, Rosa Gentile, la quale, in collaborazione con Confartigianato Calabria, ha voluto sottolineare l’importanza del risveglio economico delle Regioni meridionali, come volano di sviluppo dell’intero Paese. Le cinque “leve” alle quali si riferisce la ‘Convention Mezzogiorno’, che si terrà il 27 e il 28 Ottobre al Resort Altafiumara di Villa S. Giovanni, per la Vicepresidente Gentile, sono i cinque strumenti socio-economici sui quali si deve necessariamente puntare per il rilancio delle oltre trecento mila imprese artigiane insistenti nel Mezzogiorno. Turismo, Innovazione, Agrifood, Export e Green economy sono valori imprescindibili se si vuole mettere in risalto i punti di forza del sud. L’associazione provinciale reggina di Confartigianato, ha inoltre apprezzato gli interventi del Presidente regionale Liberto e del Segretario regionale Barbalace, i quali, hanno posto l’accento sulla rilevanza della “due giorni” in Calabria. Una brillante forma per accendere i riflettori sul mondo dell’artigianato, chiamando a raccolta tutti i livelli istituzionali del Sud Italia, e soprattutto i rappresentanti delle aziende artigiane meridionali. La Convention “5 leve per il Sud”, infatti, sarà l’occasione per coinvolgere in un unico tavolo tematico i dirigenti nazionali e territoriali di Confartigianato, il mondo delle imprese e soprattutto gli Assessori delle Regioni del Sud con delega alle Attività Produttive – i veri custodi della programmazione economica della filiera delle imprese artigiane – così come li ha giustamente definiti la Vicepresidente Rosa Canale. Altrettanto ragguardevole è la possibilità di ascoltare e condividere, nel corso della Convention, le esperienze positive di aziende artigiane che rappresentano dei veri e propri motivi di orgoglio per il Sud. La presentazione del libro sulla storia di Confartigianato e la relazione del Rapporto del Centro Studi, infine, saranno il collante perfetto di due giorni dedicati alle proposte della Confederazione per il rilancio delle regioni meridionali.