Reggio Calabria, il Comune acquista 15 nuovi avveniristici autobus recuperando un finanziamento di 4,2 milioni [INFO e DETTAGLI]

autobus-ecologicoL’Amministrazione Falcomatà, nel quadro del progetto del sistema dei trasporti metropolitano, ha dato avvio ad un nuovo bando per il rinnovo del parco bus con mezzi ecosostenibili. A darne notizia in una nota l’Assessore alla Mobilità della Città di Reggio Calabria Agata Quattrone. La gara, di recente pubblicazione, ha come obiettivo l’acquisizione di 15 nuovi autobus moderni, sicuri, tecnologici e rispettosi dell’ambiente che si aggiungono agli 8 bus entrati in servizio nello scorso mese di dicembre e che contribuiranno a rendere più regolare ed efficiente il servizio di trasporto pubblico locale. Le linee, temporaneamente limitate per il ridotto numero di bus circolanti, potranno essere ripristinate.

Si tratta di un primo passo – ha commentato l’Assessore Agata Quattrone – vista la drammatica situazione di partenza ci vorrà tempo per ricostruire e garantire ai cittadini il servizio di trasporto pubblico che meritano. Con questi nuovi mezzi il servizio sarà ripristinato e razionalizzato per essere più adatto alle esigenze dei cittadini, degli studenti e lavoratori, che in questi mesi hanno dovuto misurarsi con disagi e ritardi dovuti alla vetustà dei mezzi, causata dalla mancata programmazione di investimenti negli ultimi anni per il rinnovo del parco. La mancata disponibilità di liquidità dell’azienda ha poi reso difficoltosa l’attività ordinaria di manutenzione dei bus, aggravando la situazione. I dipendenti ATAM potranno adesso svolgere il loro lavoro con più serenità, grazie a veicoli con elevati livelli di confort e sicurezza”.

L’Amministrazione – ha aggiunto l’Assessore Quattrone – doterà la città di 15 Autobus urbani (un bus corto fino a 8,5 mt, quattro bus medi fino a 9,7 mt e dieci bus normali fino a 11 mt) di nuova generazione, a basso impatto ambientale (categoria Euro VI), adatti all’orografia del territorio e alle dimensioni e pendenze della nostra rete stradale urbana. Gli equipaggiamenti di bordo prevedono sistemi di videosorveglianza e informativi multimediali, aria condizionata ed elevato confort per l’utenza, rampa e alloggiamenti per disabili, predisposizione per il sistema di bigliettazione elettronica, wifi per il collegamento internet gratuito a bordo, come nelle più moderne capitali europee. La scadenza per la presentazione delle offerte è fissata alle ore 12.00 del 8 novembre p.v. In primavera la città potrà inaugurare i nuovi bus”.

L’Amministrazione Falcomatà – ha commentato ancora l’Assessore – si è fin da subito adoperata per garantire la continuità del servizio di TPL e il salvataggio dell’Azienda, che è stata in procinto di fallire per la gestione scellerata del passato che ha prodotto oltre 30 milioni di debiti. Si è prodigata per aver riconosciuti i crediti da parte della Regione e ha conferito beni di proprietà dell’ente per la ricapitalizzazione dell’azienda. Grazie alla proficua e sinergica collaborazione con il management dell’Azienda si sta ora procedendo sulla strada del rilancio del TPL e di un sistema di mobilità più sostenibile”.

Ritengo che l’avvio del bando per l’acquisto dei nuovi bus – ha aggiunto Quattrone – sia una vittoria doppia per la città. C’era il rischio infatti che il finanziamento andasse perduto. Ringrazio il Settore Pianificazione Urbana-Mobilità del Comune e il personale tecnico di ATAM per la competenza e l’impegno con cui hanno fatto in modo di completare il progetto e portarlo a gara. L’avvio del bando è un ulteriore tassello per recuperare il finanziamento per la realizzazione del Macrointervento Mobilità Sostenibile – Metropolitana di Reggio Calabria stanziato nel 2009 dalla Regione. Degli originari 124 milioni di euro (Del. CIPE n. 62 del 2011) ne erano stati definanziati circa 90, le amministrazioni comunali da allora succedutesi non erano state in grado di realizzare i progetti. L’Amministrazione Falcomatà dopo il Parcheggio di scambio Cedir/Palazzo di Giustizia (20 Ml€) e le Bretelle del S. Agata (6,6 Ml€), ha recuperato anche il finanziamento per l’acquisto dei bus (4,2 Ml€). Adesso possiamo dire che le somme residue sono salve e i progetti sono andati a gara e procedono lungo il loro iter ordinario“.

Oggi -  ha concluso l’Assessore – abbiamo riportato il Macrointervento del 2009 al suo obiettivo originario, ossia la realizzazione della Metropolitana di Reggio Calabria, lo abbiamo ampliato in ottica della Città Metropolitana in un progetto integrato e di sistema, che ha trovato il sostegno della Regione e del Governo. Nel Patto per la Calabria, siglato dal Pres. Renzi e dal Gov. Oliverio, grazie al sinergico e proficuo lavoro svolto dal Sindaco Falcomatà e dall’Assessore regionale Russo, è stato previsto un finanziamento da 140 milioni di euro. Una rivoluzione per i reggini, la vera svolta per l’efficienza e puntualità del sistema sarà il trasporto metropolitano. L’adeguamento del parco bus (per cui sono previsti a breve anche altri investimenti sul PON Metro per circa 8 ml€) completerà il quadro e permetterà la razionalizzazione e l’efficientamento del TPL su gomma che farà da adduzione nei nodi di scambio alla Metropolitana leggera di superficie che collegherà stazioni FS, porto, aeroporto, università, ospedali, uffici e beni culturali. Proseguiamo sulla strada per la realizzazione di un sistema di mobilità sostenibile, accessibile, inclusivo e a misura di cittadino“.